Aosta Capitale - 24 luglio 2021, 08:15

Aosta: Assessore Tedesco, 'Mai venuta meno attività in Cittadella dei Giovani'

Durante la pandemia 'sono cambiate le modalità di erogazione e di fruizione dei servizi' e 'abbiamo messo in discussione il nostro modo di vivere e di socializzare'

'Voci di Cittadella' ha lavorato a una programmazione quasi esclusivamente online

'Voci di Cittadella' ha lavorato a una programmazione quasi esclusivamente online

"Se è vero che la Cittadella dei giovani è rimasta chiusa al pubblico per diversi mesi, lo è altrettanto che le attività organizzate nel suo alveo non sono praticamente mai venute meno". E' quanto si legge in una nota dell'assessore all'Istruzione del Comune di Aosta, Samuele Tedesco. L'intervento è a seguito dell'interpellanza di Andrea Manfrin (Lega) in Consiglio Valle, rispondendo alla quale l'assessore regionale all'Istruzione, Luciano Caveri, aveva sollevato dubbi sui costi di gestione molto elevati nonostante il lungo periodo di chiusura a causa della pandemia.

"Sono cambiate le modalità di erogazione e di fruizione dei servizi - aggiunge Tedesco (foto a lato) -se vogliamo ricercare un effetto positivo nel dramma che la pandemia ha scatenato a livello globale, questo va trovato nella spinta che tutti abbiamo ricevuto a ripensare le nostre esistenze e il loro insieme in forma di comunità, a mettere in discussione il nostro modo di vivere e di socializzare".

Alla Cittadella, "l'emergenza epidemiologica ha attivato un processo creativo particolarmente stimolante che ha avuto il merito di costruire e consolidare la rete tra i ragazzi e le istituzioni, fornendo occasioni di formazione, informazione, confronto e crescita individuale e collettiva, in virtù di un'offerta nuova anche tecnologicamente, ricca e diversificata, bel lontana dal pensiero unico che sempre viene imputato dalla Lega alle proposte della Cittadella" attacca l'assessore comunale.

Tedesco ricorda a Caveri e Manfrin che "per vigilare sul corretto andamento della gestione della struttura, compresi i costi economici, è attiva la figura del direttore di esecuzione del contratto, che agisce a tutela dei soggetti finanziatori, ma ancor più di tutta la collettività, e che non ha rilevato criticità tali da essere imputabili di contestazioni formali".

L'assessore annuncia "un'attività di verifica ancora più puntuale delle spese, ma soprattutto di allocazione delle risorse sulle singole voci di spesa, in vista della razionalizzazione dei costi della Cittadella" e "una riflessione approfondita sul tema del rischio d'impresa e della partecipazione agli oneri e alle eventuali perdite da parte del gestore, in vista della preparazione del prossimo bando".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

SU