/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 24 luglio 2021, 12:00

Sulla linea di partenza tre nuove misure del Programma annuale Politica del Lavoro

Si tratta di interventi per sostenere la formazione professionale, l’istruzione tecnica superiore e la conciliazione dei tempi di cura e di lavoro delle famiglie con minori disabili

Sulla linea di partenza tre nuove misure del Programma annuale Politica del Lavoro

Il Programma di politica del lavoro 2021, approvato recentemente dal Consiglio regionale, entra subito nella sua fase applicativa attraverso tre iniziative  che vanno ad intercettare bisogni forti e concreti di formazione dei giovani e degli adulti e anche di sostegno alla conciliazione tra il lavoro e l’impegno di cura dei famigliari disabili. I voucher che promuoviamo – spiega il vice presidente della Giunta e l’assessore allo sviluppo economico, formazione e lavoro, Luigi Bertschy - hanno un carattere sperimentale e un’impronta innovativa. Tra le novità introdotte vi è la possibilità di utilizzare il sostegno regionale anche frequentando corsi al di fuori dal confine della regione”.

La prima misura finanzia voucher destinati alla formazione e all’aggiornamento di professioni regolamentate il cui elenco è disponibile sul sito internet regionale all’indirizzo https://www.regione.vda.it/<wbr></wbr>lavoro/cittadini/formazione/<wbr></wbr>voucherfigureregolamentate_i.<wbr></wbr>aspx

Potranno essere utilizzati anche per percorsi formativi svolti al di fuori del territorio regionale. Il voucher copre l’80% del costo dell'iscrizione al percorso formativo scelto e dell'eventuale costo di frequenza fino ad un massimo di 5.000 euro. Le domande, che dovranno pervenire entro il 22 novembre 2021, potranno essere presentate per tutti i corsi avviati nel periodo 1 gennaio 2021 - 31 dicembre 2022 ed erogati da organismi di formazione o altri soggetti titolati.

La seconda misura assegna borse di studio destinate agli studenti valdostani che si iscrivono a percorsi di Istituti Tecnici Superiori (I.T.S.) e a corsi del sistema dell’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (I.F.T.S.) organizzati al di fuori del territorio regionale. Si tratta di percorsi post diploma, fortemente professionalizzanti, organizzati in stretta collaborazione con il mondo imprenditoriale, che offrono una garanzia di occupabilità di oltre il 90%.

La borsa di studio è costituita da una parte fissa di 3.000 euro e da un rimborso forfettario delle spese di vitto e alloggio. Le domande dovranno pervenire entro le ore 12 del 15 ottobre 2021.

Le informazioni relative alle due misure sono disponibili sul sito regionale all’indirizzo: www.regione.vda.it/lavoro/<wbr></wbr>cittadini/formazione oppure scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: formazionefse@regione.vda.it.

Infine è previsto  un voucher a sostegno della conciliazione dei tempi di cura e di lavoro delle famiglie residenti in Valle d’Aosta che hanno in carico un minore disabile ai sensi della 104/92. Viene riconosciuto ai nuclei familiari il 50% del costo complessivo (fino a un massimo di 500 euro) per la partecipazione dei minori ai servizi di conciliazione (centri estivi). La modulistica necessaria per richiedere il voucher sarà scaricabile a partire da mercoledì 28 luglio 2021 all’indirizzo https://www.regione.vda.it/<wbr></wbr>lavoro/cittadini/<wbr></wbr>voucherdiconciliazione2021

E’ possibile presentare la domanda fino al 30 settembre per i servizi frequentati dal 9 giugno 2021 al 14 settembre 2021. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica: conciliazione@regione.vda.it.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore