/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 20 luglio 2021, 15:21

Al via riorganizzazione campagna vaccinale in Valle

L'ex microcomunità di Variney, a Gignod, che accoglierà pazienti dimessi dall'ospedale 'Parini' di Aosta che non possono essere assistiti a domicilio, per cure riabilitative

Al via riorganizzazione campagna vaccinale in Valle

Da mercoledì 21 luglio la prima dose di vaccino contro il Covid-19 per gli under 60 sarà fatta con i vaccini Pfizer-Biontech o Moderna, in base alla disponibilità. Lo ha comunicato l'Usl della Valle d'Aosta, precisando che i minorenni saranno vaccinati solo con Pfizer. La seconda dose sarà programmata con lo stesso vaccino utilizzato per la prima.
L'azienda sanitaria sta anche riorganizzando i centri vaccinali: per questo, "allo scopo di garantire una migliore allocazione delle risorse" è prevista dai prossimi giorni "la progressiva concentrazione dell'attività di vaccinazione" nelle sedi di Aosta e di Chatillon, che a partire da martedì 10 agosto accoglieranno anche gli utenti prenotati a Morgex e Donnas.

Un'altra novità riguarda l'ex microcomunità di Variney, a Gignod, che accoglierà pazienti dimessi dall'ospedale 'Parini' di Aosta che non possono essere assistiti a domicilio, per cure riabilitative. Già da novembre, la Residenza sanitaria assistita di Variney accoglieva pazienti positivi al Covid-19. Senza pazienti affetti da nuovo coronavirus in carico, la struttura è stata riorganizzata come unità di cura residenziale estensiva. Oggi, martedì 20 luglio, è previsto il trasferimento dei primi pazienti dal Parini; si tratta di post-acuti non positivi al virus che necessitano di assistenza o che devono essere sottoposti a riabilitazione.

La riorganizzazione della Rsa è stato possibile grazie a un accordo tra l'Usl, l'assessorato regionale alla Sanità, l'Unité des Communes Grand Combin e il Comune di Gignod.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore