Consiglio Valle - 13 luglio 2021, 17:33

Senatore Lanièce, 'libertà di voto sul ddl Zan contro l'omotransfobia'

Secondo il parlamentare valdostano il testo, 'pur modificabile e limabile, è un segnale forte contro la violenza di opinione, sulla libertà di pensiero e di essere delle persone'

Senatore Lanièce, 'libertà di voto sul ddl Zan contro l'omotransfobia'

"Credo che l'affossamento di questa proposta, a questo punto del suo iter, sarebbe un brutto segnale da parte del Parlamento". Lo ha detto oggi il senatore valdostano Albert Lanièce anticipando la scelta di indicare libertà di coscienza sul voto al disegno di legge Zan contro l'omotransfobia.

"Ritengo che il testo, pur modificabile e limabile, sia un segnale forte contro la violenza di opinione, sulla libertà di pensiero e di essere delle persone - ha detto Lanièce - dispiacerebbe fare un passo indietro su questo ddl. Allo stesso modo, credo sia corretto riuscire su un tema così importante come la violenza contro gli individui ad arrivare a una sintesi". L'Arcigay della Valle d'Aosta ha inviato a Lanièce una lettera aperta, in cui chiede sostegno per la legge e lo invita ad esporsi.

"Il gruppo Per le Autonomie, di cui sono vicepresidente - spiega il senatore - sta lavorando per arrivare a una posizione comune. Siamo stati favorevoli alla calendarizzazione del disegno di legge, ma abbiamo sempre ritenuto opportuno su un tema così sensibile una mediazione tra tutte le forze politiche, anche tenendo conto della nota verbale del Vaticano, secondo cui il ddl violerebbe il Concordato".

pa.ga.

Ti potrebbero interessare anche:

SU