/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 19 giugno 2021, 14:42

DA OGGI, 19 GIUGNO 2021, I CITTADINI DI ETA’ INFERIORE AI 60 ANNI CHE HANNO RICEVUTO LA PRIMA DOSE DI VACCINO ASTRAZENECA POSSONO RICHIEDERE DI ESSERE VACCINATI CON VAXZEVRIA (ASTRAZENECA) IN ALTERNATIVA A PFIZER O MODERNA

La scelta è possibile all’atto della vaccinazione, in accordo con il medico vaccinatore e previa sottoscrizione del consenso. Si invitano i cittadini ad inviare una email preventiva al Servizio Infovaccini

DA OGGI, 19 GIUGNO 2021, I CITTADINI DI ETA’ INFERIORE AI 60 ANNI CHE HANNO RICEVUTO LA PRIMA DOSE DI VACCINO ASTRAZENECA POSSONO RICHIEDERE DI ESSERE VACCINATI CON VAXZEVRIA (ASTRAZENECA) IN ALTERNATIVA A PFIZER O MODERNA

L’Azienda Usl comunica che, in seguito alle disposizioni ministeriali espresse nella circolare di ieri, da oggi, sabato 19 giugno 2021, i cittadini di età inferiore ai 60 anni a cui è stata inoculata la prima dose di vaccino Vaxzevria (AstraZeneca) e che devono effettuare la seconda dose possono scegliere, in alternativa al vaccino, proposto e consigliato, con Rna (Pfizer o Moderna), la somministrazione di Vaxzevria (ex AstraZeneca).

Sarà necessario esprimere la propria volontà e sottoscrivere il relativo consenso informato. Il Sevizio Infovaccini programmerà la somministrazione nella prima data disponibile.

Per poter organizzare al meglio le sedute vaccinali, si invitano i cittadini che intendono esprimere tale volontà ad inviare una email al Servizio Infovaccini (infovaccini@ausl.vda.it) almeno il giorno precedente alla seduta di vaccinazione.

info usl/ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore