/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 28 maggio 2021, 14:58

Incidenza Covid in Valle calata a 79 casi ogni centomila abitanti

Luca Fusaro al lavoro

Luca Fusaro al lavoro

E' stata di 79 persone ogni centomila abitanti l'incidenza dei contagi Covid in Valle d'Aosta nella settimana dal 21 al 27 maggio. Resta l'incidenza più alta d'Italia (la media nazionale è di 47 casi) ma si tratta comunque di un dato alquanto positivo, se si pensa che la settimana precedente era stata di 107.

Il dato è evidenziato dal grafico realizzato dall'esperto di statistica Luca Fusaro, Dottore magistrale in Economia Applicata, Commercialista e analista di datiche lavora per la Protezione civile e per il ministero della Salute.

In base al grafico la regione con l'incidenza minima è il Molise, con appena 12 casi ogni centomila abitanti, meglio ancora della Sardegna che ne ha tredici. Al penultimo posto per livello d'incidenza ovvero subito dopo la Valle d'Aosta che è maglia nera si trova la Campania, con 66 casi ogni centomila residenti.

La Lombardia, che è quasi sempre stata la 'bestia nera' con più contagi di coronavirus dall'inizio della pandemia, è appena al di sopra della media nazionale con 46 casi.

Quest'anno, l'incidenza minima del virus in Valle è stata registrata la settimana dal 19 al 25 febbraio, con soli 41 casi ogni centomila persone, mentre il picco che ha determinato scelte drastiche di colore 'rosso' si è avuto dal 26 marzo all'1 aprile con un incidenza record di 431 contagi.

Per la scelta del colore delle regioni, il Governo si basa ora sull'incidenza dei nuovi casi ogni 100.000 abitanti e sull'occupazione dei posti letto negli ospedali (area non critica e terapia intensiva).

pa.ga.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore