/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 09 maggio 2021, 00:10

Oggi domenica 9 maggio saint Grégoire de Nazianze

"Spero che questo momento di pericolo ci faccia riprendere il controllo della nostra vita, scuota le nostre coscienze addormentate e produca una conversione umana ed ecologica che ponga fine all'idolatria del denaro e metta al centro la dignità e la vita". (Papa Francesco)

Oggi domenica 9 maggio saint Grégoire de Nazianze

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Domenica 9 maggio
Chiesa parrocchiale di Antagnod - ore 9.30
S. Cresime

Chiesa parrocchiale di Champoluc - ore 11.00
S. Cresime

Cattedrale - ore 15.00
S. Cresime

Martedì 11 maggio
ore 10.00-12.00
Riunione in videoconferenza dell'Osservatorio centrale per i beni culturale
di interesse religioso di proprietà ecclesiastica

Santuario di Cussanio (Diocesi di Fossano) - ore 18.30
Partecipazione alle celebrazioni per il quinto centenario delle apparizioni

Mercoledì 12 maggio
Vescovado - mattino
Udienze

Giovedì 13 maggio
ore 8.45-12.45
Riunione in video conferenza del Comitato CEI per la valutazione
dei progetti di intervento a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell'edilizia di culto

Venerdì 14 maggio
Vescovado - mattino
Udienze

Sabato 15 maggio
Chiesa parrocchiale di Entrèves - 15.00
S. Cresime

Chiesa parrocchiale di Courmayeur - 17.00
S. Cresime

Domenica 16 maggio
Chiesa parrocchiale di Saint-Nicolas - ore 11.00
S. Cresime

Cattedrale - ore 15.00
S. Cresime

Le Messager Valdotain ricorda domenica 9 maggio saint Grégoire de Nazianze

La Chiesa celebra San Gregorio di Ostia Vescovo

Gregorio, vescovo di Ostia, sarebbe stato inviato quale legato pontificio nella regione spagnola della Navarra. In quella zona operò molti miracoli, in particolare in difesa dei raccolti minacciati dagli insetti nocivi, contro i quali viene appunto invocato. Morì a Longrono il 9 maggio 1048.

La documentazione su questo personaggio non è molto sicura. Cardinale-vescovo di Ostia, fu legato pontificio in Navarra per circa cinque anni, morendovi il 9 maggio 1048, dopo essersi accattivato grande stima per aver ottenuto una miracolosa liberazione dal flagello delle cavallette nel territorio di Logrono.

Qualcuno asserisce che, prima della nomina a vescovo di Ostia, era stato abate nel monastero dei santi Cosma e Damiano (998-1004).

Nel 1266 le sue reliquie furono ritrovate a Logrono; nel 1754 il culto fu esteso a tutta la Navarra; attualmente esso è vivo solo nel Rioja, dove è invocato contro gli insetti nocivi.

Il sole sorge alle ore 5,56 e tramonta alle ore 20,45

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore