/ CRONACA

CRONACA | 09 maggio 2021, 08:39

Seduti a leggere libri dopo il coprifuoco delle 22, la protesta del ComiCost scende in piazza Chanoux

I partecipanti alla manifestazione, circa una trentina, sono stati identificati dalla polizia e rischiano sanzioni per violazione delle norme anti Covid

Seduti a leggere libri dopo il coprifuoco delle 22, la protesta del ComiCost scende in piazza Chanoux

Sono arrivati puntuali verso le 22, si sono seduti in cerchio e hanno letto e commentato brani di romanzi e saggi di autori vari, tutti incentrati sulla libertà e l'anticonsumismo, prima di essere identificati dalla polizia che potrebbe emettere sanzioni per violazione del coprifuoco, norma antipandemia.

Teatro della protesta di poco più di una trentina di persone è stata, sabato sera 8 maggio, piazza Chanoux ad Aosta dove si sono ritrovati i membri del 'Sabato del Villaggio', circolo letterario-artistico nato in seno al Comitato valdostano per la tutela dei diritti umani e costituzionali-ComiCost, che da tempo combatte pacificamente contro le norme dei Dpcm Covid, considerati anticostituzionali.

"Siamo qui per difendere la nostra libertà, obbedire alla Costituzione e per disobbedire alla scellerata, illegale, anticostituzionale norma sul coprifuoco alle 22" ha detto il portavoce del Comitato, Luca Vesan.

Tranne qualche piccolo screzio tra alcuni membri del circolo  - tutti o quasi senza mascherina e incuranti del distanziamento  - e le Forze dell'ordine, invitate dai protestatari a rifiutarsi di chiedere documenti ed emettere sanzioni sulla base di "provvedimenti illegittimi e assurdi", la manifestazione si è svolta senza incidenti.

pa.ga.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore