/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 07 maggio 2021, 14:39

Verso nuova norma per stop rate mutui regionali

Antonino Malacrinò

Antonino Malacrinò

La seconda Commissione consiliare regionale 'Affari generali' del Consiglio Valle ha espresso parere favorevole all'unanimità sul disegno di legge, presentato dalla Giunta regionale il 3 maggio, che modifica la legge regionale 5/2021 sulla sospensione della quota capitale delle rate di mutui agevolati previsti da leggi regionali a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese, in relazione all'emergenza epidemiologica da Covid-19.

"Si tratta di un provvedimento che consente di ampliare la platea dei destinatari - riferisce il Presidente di Commissione, Antonino Malacrinò (Pcp) - prevedendo un'ulteriore possibilità per quei soggetti con posizioni debitorie classificate come credito deteriorato al 29 febbraio 2020, nel caso in cui non abbiano rate scadute al momento della presentazione della domanda. Con questa misura sarà ricompreso circa un terzo delle richieste che con la legge approvata lo scorso mese erano state escluse".

"Questo intervento, che sarà iscritto all'ordine del giorno suppletivo del Consiglio del 12 e 13 maggio, non sarà l'ultimo - precisa il consigliere Malacrinò -: stiamo infatti chiedendo a Finaosta di valutarne un altro, che possa ricomprendere ulteriori casistiche e venire ancora più incontro alle necessità della comunità".

Il disegno di legge si compone di tre articoli ed estende la sospensione ai titolari dei mutui erogati per l'acquisto o la ristrutturazione di un immobile aziendale o per l'acquisto di partecipazioni nella società proprietaria dell'immobile aziendale o che gestisce l'azienda di cui l'immobile fa parte, nel caso in cui la riduzione del volume d'affari sia imputabile al soggetto non mutuatario proprietario dell'immobile aziendale o che gestisce l'azienda di cui l'immobile fa parte, a prescindere da ogni relazione esistente tra i medesimi soggetti.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore