Governo Valdostano - 29 aprile 2021, 16:24

L'elettrificazione della ferrovia Aosta-Ivrea è realtà

L'elettrificazione della ferrovia Aosta-Ivrea è realtà

Sarà elettrificata entro il 2026 la linea ferroviaria Aosta-Ivrea, inserita nel Piano nazionale di ripresa e resilienza-Pnrr che apre al Recovery Fund.

Lo ha annunciato in una conferenza stampa Giancarlo Cancelleri, sottosegretario di Stato al ministero delle Infrastrutture e mobilità sostenibile. "Io credo - ha detto Cancelleri - che con il pacchetto della semplificazione sul codice degli appalti che stiamo facendo qui al ministero insieme alla commissione guidata dal ministro Giovannini, e che si rivolge esclusivamente alle opere inserite nel Pnrr, noi riusciremo entro il 2022 già ad entrare in cantiere" per completare l'opera entro quattro anni.

Il progetto ha un costo complessivo di 110 milioni euro e prevede l'elettrificazione degli esistenti 66 km di linea a semplice binario tra le stazioni di Ivrea ed Aosta, con realizzazione di tre nuove sottostazioni elettriche nelle aree ferroviarie delle località di Aosta, Chatillon e Donnas.

Inoltre "sono previsti interventi alle gallerie esistenti di ampliamento sagoma e abbassamento del piano di ferro, nonché il rifacimento di alcuni cavalcaferrovia per consentire l'installazione della linea di contatto visto l'insufficiente franco oggi disponibile". Gli obiettivi sono il "miglioramento prestazionale della linea anche in relazione alla possibilità di prevedere materiale rotabile più performante", ottenendo inoltre "benefici ambientali derivanti dall'eliminazione della trazione diesel".

In tempi certi - afferma l'assessora regionale ai Trasporti, Chiara Minelli (foto a lato) - finalmente la Valle d'Aosta sarà collegata al resto d'Italia e del mondo con un moderno asse ferroviario, che vogliamo accessibile, e che consentirà nuove relazioni di lavoro e di studio per le valdostane e per i valdostani, nuove possibilità di accesso ai servizi, la qualificazione dell'offerta turistica dell'intera Regione, la creazione di nuove sinergie con il Canavese e il Piemonte, la ridefinizione complessiva dell'offerta di trasporto pubblico".

Un risultato possibile "perché la Regione Valle d'Aosta, superando ostacoli vari, anche grazie alla mobilitazione popolare, ha saputo arrivare pronta all'appuntamento con un quadro normativo e programmatico chiaro e la progettazione definitiva dell'elettrificazione ormai in dirittura d’arrivo".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

SU