/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 10 aprile 2021, 18:00

Domani domenica 11 aprile saint Stanislas

Tieni per fermo che quanto più crescono gli assalti del nemico, tanto più Dio è vicino all'anima. Pensa e compenetrati bene di questa grande e confortante verità. (San Pio di Pietralcina)

Domani domenica 11 aprile saint Stanislas

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Domenica 11 aprile
Chiesa parrocchiale di Chambave - ore 10.00
S. Cresime per le Parrocchie di Chambave e Saint-Denis SOSPESE*

Chiesa parrocchiale di Cogne - ore 10.00
S. Cresime SOSPESE*

Chiesa parrocchiale di Verrayes - ore 18.00
S. Cresime per le Parrocchia di Diémoz e Verrayes SOSPESE*

Lunedì 12 aprile
mattino
Ritiro del Clero per il tempo di Pasqua

Martedì 13 aprile
Vescovado - mattino
Udienze

Mercoledì 14 aprile
Vescovado - mattino
Udienze

Giovedì 15 aprile
ore 8.45-12.45
Riunione in videoconferenza del Comitato CEI per la valutazione
dei progetti di intervento a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell'edilizia di culto

Venerdì 16 aprile
Vescovado - mattino
Udienze

Sabato 17 aprile
Aosta, Chiesa parrocchiale dell'Immacolata - ore 15.00
S. Cresime

Domenica 18 aprile
Aosta, Chiesa parrocchiale dell'Immacolata - ore 15.00
S. Cresime

Chiesa parrocchiale di Châtillon - ore 15.30
S. Cresime

Lunedì 19 aprile
ore 9.30
Riunione in videoconferenza del Collegio dei Consultori


* la celebrazione delle S. Cresime è stata sospesa nel periodo di "zona rossa"
allo scopo di ridurre le occasioni di assembramento

 

Le Messager Valdotain ricorda domenica 11 aprile saint Stanislas

La Chiesa celebra  Domenica della Divina Misericordia

"Desidero che la prima domenica dopo Pasqua sia la Festa della Mia Misericordia. Figlia Mia, parla a tutto il mondo della Mia incommensurabile Misericordia! L'Anima che in quel giorno si sarà confessata e comunicata, otterrà piena remissione di colpe e castighi. Desidero che questa Festa si celebri solennemente in tutta la Chiesa." (Gesù a S. Faustina)

E' la più importante di tutte le forme di devozione alla Divina Misericordia. Gesù parlò per la prima volta del desiderio di istituire questa festa a suor Faustina a Płock nel 1931, quando le trasmetteva la sua volontà per quanto riguardava il quadro: "Io desidero che vi sia una festa della Misericordia. Voglio che l'immagine, che dipingerai con il pennello, venga solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua; questa domenica deve essere la festa della Misericordia". Negli anni successivi - secondo gli studi di don I. Rozycki - Gesù è ritornato a fare questa richiesta addirittura in 14 apparizioni definendo con precisione il giorno della festa nel calendario liturgico della Chiesa, la causa e lo scopo della sua istituzione, il modo di prepararla e di celebrarla come pure le grazie ad essa legate.

La scelta della prima domenica dopo Pasqua ha un suo profondo senso teologico: indica lo stretto legame tra il mistero pasquale della Redenzione e la festa della Misericordia, cosa che ha notato anche suor Faustina: "Ora vedo che l'opera della Redenzione è collegata con l'opera della Misericordia richiesta dal Signore". Questo legame è sottolineato ulteriormente dalla novena che precede la festa e che inizia il Venerdì Santo.

Il sole sorge alle ore 6,44 e tramonta alle ore 20,08

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore