/ L'arrière pensée

In Breve

lunedì 27 settembre
martedì 21 settembre
lunedì 13 settembre
lunedì 06 settembre
MAGIA E POLITICA
(h. 08:00)
lunedì 30 agosto
martedì 17 agosto
lunedì 09 agosto
domenica 01 agosto
SENTENZA E GESSO
(h. 08:00)
lunedì 26 luglio
lunedì 12 luglio

L'arrière pensée | 06 aprile 2021, 10:00

LUPI CONFIDENTI A PALAZZO

Non c’è fatto o atto politico che non nasconda una arrière-pensée, anche e soprattutto chez-nous. Noi vediamo tante cose, noi sappiamo tante cose e qui cerchiamo di darvene una lettura critica e trasparente

LUPI CONFIDENTI A PALAZZO

Il problema del lupo in Valle d’Aosta non riguardo soltanto l’agricoltura, l’allevamento e più in generale la società rurale in cui viviamo. Anche a Palazzo regionale gli ultimi censimenti svolti dal Corpo forestale volontario hanno messo in luce un aumento dei lupi “confidenti” che si muovono intorno al gregge presidenziale.

Senza farsi troppo notare, in silenzio questi lupi confidenti giorno dopo giorno riescono ad ottenere qualche bel risultato all’ombra dell’Amministrazione. Mercoledì il Consiglio regionale si troverà a decidere sul futuro degli Uffici stampa regionali approvando una proposta di legge che per tanto non ha destato alcun interesse.

Eh si, che premura ha la Regione ad approvare una legge di quel tipo nel bel mezzo di questa pandemia che non finisce? Che fretta c’era rispetto alle giuste necessità degli operatori economici che si trovano ancora chiusi senza certezze nazionali e regionali in termini di aperture e ristori? Nessuna.

Si, quella legge altro non è che uno dei più appetitosi bocconi che uno dei lupi confidenti alfa ha chiesto al Presidente Lavevaz (a cui auguriamo una pronta guarigione). Si, il più silente, quello che sembra più innocuo ha posto un piccolo diktat per sistemare la sua situazione è quella di tanti altri che potranno trovarsi assunti a tempo INDETERMINATO mentre in tanti oggi non sanno con che pagare bollette e affitti.

Ha senso quindi discutere oggi questa legge mentre quella degli aiuti regionali non è stata nemmeno ancora scritta? Per la comunità no, ma per quel lupo confidente che tanto ha atteso per dire di sì al Presidente a suo tempo, eccome se ha senso!

Tra i tanti lupi che ci sono a Palazzo, quelli che sembrano più innocui e si muovono nell’ombra della seconda linea sono i più pericolosi. Questo non è un Gioco.

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore