/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 06 aprile 2021, 15:02

Aosta: Buona notizia; Amministrazione sostituisce alberi

Aosta: Buona notizia; Amministrazione sostituisce alberi

In piazza della Repubblica, questa mattina, sono state messe a dimora una mezza dozzina di alberelli in sostituzione di quelli abbattuti perché malati. Una buona notizia che rende felici i cittadini delusi dallo stato di abbandono della città.

Di buoni motivi per piantare nuovi alberi ce ne sono a centinaia: permettono di ridurre la CO2 e producono ossigeno, rendono più belle le nostre città, puliscono l’aria e prevengono l’erosione del suolo.

Gli alberi svolgono un ruolo fondamentale nelle foreste, ma anche negli ambienti urbani. Se pensiamo a un viale alberato cittadino, la prima cosa che possiamo apprezzare è l’ombra prodotta dalle piante, ma i benefici del verde in città non si limitano certo a questo.

Sappiamo ad esempio che, oltre a creare ombra e a diminuire la temperatura media di 3,5°C, gli alberi sono in grado di ridurre la CO2 e sequestrare carbonio e di assorbire inquinanti atmosferici.

È ormai a tutti noto che gli alberi e gli arbusti fungono da intercettatori di CO2, fissando il carbonio in modo anche permanente sotto forma di biomassa. L’entità degli scambi gassosi tra l’albero e l’atmosfera cambia a seconda dell’età e dello stato di salute dell’albero stesso, ma il bilancio netto globale di una macchia di vegetazione in equilibrio con l’ambiente circostante si può considerare stabile nel tempo.

A questo riguardo, i boschi periurbani, i parchi cittadini e i giardini, fungendo da accumulatori di CO2, giocano un ruolo fondamentale nel combattere i livelli crescenti di anidride carbonica atmosferica. Non solo: le piante hanno un ruolo importante anche nell’intercettare le polveri sottili, il PM10 e il PM 2.5, particelle grandi quanto 1/5 della sezione di un capello, che hanno le maggiori ripercussioni sulla salute umana: se il primo viene intercettato dalle prime vie respiratorie, il secondo va a depositarsi nelle terminazioni polmonari e nelle arterie.

red. pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore