/ VIABILITÀ E MOBILITÀ

VIABILITÀ E MOBILITÀ | 12 marzo 2021, 14:30

Charvensod: Bello e importante triello di Boudza-té

Terzo anno di Boudza-té a Charvensod; Per il terzo anno consecutivo, il Comune di Charvensod aderisce al progetto Boudza-té, finalizzato alla promozione della mobilità dolce e sostenibile

La passata edizione Boudza-té. In basso il sindaco Ronny Borbey

La passata edizione Boudza-té. In basso il sindaco Ronny Borbey

Le iscrizioni sono aperte fino al 31 marzo. Il progetto inizierà l'1 aprile e si concluderà il 31 ottobre. Gli incentivi saranno erogati a residenti nel Comune che abbiano compiuto i 14 anni e che si rechino al lavoro o a scuola in bici o a piedi. Per tutti, gli incentivi variano dai 0.15 centesimi al km fino a 0.25 centesimi al kilometro, distinti in base all’uso della bicicletta (muscolare o a pedalata assistita) e alla residenza (parte alta o parte bassa del Comune).

Chi ha già partecipato due volte consecutive al progetto può iscriversi (riceverà la maglietta con il logo) ma non riceverà gli incentivi: "essendo una misura di stimolo all’utilizzo di una mobilità alternativa - spiega il sindaco Ronny Borbey - non può diventare strutturale e continuativa"

Rimane invariata la conversione dei centesimi accumulati con i km in buoni da spendere nelle attività convenzionate sul territorio comunale "Siamo orgogliosi del fatto che questo progetto, di cui siamo stati i promotori in Valle d’Aosta, oggi sia attivo in molti altri Comuni valdostani - dice Laurent Chuc, vicesindaco con delega all’ecosostenibilità -; auspichiamo che si consolidi, diventando una buona prassi alla quale possa ispirarsi anche la Regione autonoma Valle d’Aosta".

"La mobilità sostenibile, così come le tematiche ambientali - precisa il sindaco Borbey -, sono punti di forza che caratterizzano la nostra Amministrazione comunale. È tempo di intervenire, in maniera puntuale, coordinata e strutturata, sull’incrocio di Pont-Suaz, snodo fondamentale di collegamento viario ma congestionato dalle auto. Servono scelte coraggiose, finalizzate ad alleggerirne il carico di traffico. La nostra Amministrazione chiederà alla Regione e al Comune di Aosta l’istituzione di un tavolo di lavoro per studiare le possibili soluzioni".

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore