/ INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ

INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | 03 marzo 2021, 10:30

Al via il progetto sociale #1EUROAFAMIGLIA

Il Forum delle associazioni familiari lancia il progetto #1EUROAFAMIGLIA: la più grande raccolta di microdonazioni per nuclei familiari italiani in difficoltà temporanea

Al via il progetto sociale  #1EUROAFAMIGLIA

L’iniziativa nasce ad un anno dall’inizio della pandemia in Italia, e intende rispondere al perdurare di situazioni di difficoltà, che coinvolgono un numero sempre crescente di famiglie. Durante il lockdown sono arrivate al Forum lettere e donazioni destinate alle famiglie che attraversavano una difficoltà temporanea (saldare le rate del mutuo o dell’auto, pagare l’affitto...).

Si è trattato di individui e famiglie che, spontaneamente, si sono messe a disposizione di chi aveva perso il lavoro stabile o atipico a causa della pandemia. Il Forum ha sentito l’esigenza di strutturare e organizzare questa immensa generosità, allargando il progetto al maggior numero possibile di famiglie.

Tutti i Forum provinciali e regionali sono coinvolti nel progetto, che vede il Forum nazionale come capofila. Una Fondazione è stata appositamente creata per farsi carico degli oneri organizzativi del progetto. Su fondofamiglie.org si possono ottenere ulteriori informazioni e ricevere le indicazioni su come chiedere aiuto, se si sta attraversando un periodo difficile.

Chi invece vuole aiutare, può cliccare sul link seguente, e donare il proprio euro: https://bit.ly/3dzCFCK Il Forum delle Associazioni familiari della Valle d’Aosta è attivo nell’individuazione delle famiglie in difficoltà e offre loro aiuto e sostegno. Per informazioni e segnalazioni si può inviare una mail a: forumfamiglie.valledaosta@gmail.com

"Con #1euroafamiglia – spiega Gigi De Palo, presidente nazionale della Fondazione Forum Famiglie – abbiamo pensato di creare una sorta di 'vaccino' contro le conseguenze economiche più gravi del Covid-19. Uno strumento concreto, di facile accesso e di rapida applicazione in grado di proteggere per un tempo congruo quei nuclei familiari, spesso con figli, che prima della pandemia riuscivano ad arrivare a fine mese, ma che oggi non sanno come andare avanti. E quindi vivono una situazione quotidiana di preoccupazione, quando non di disperazione".

Un’iniziativa cui plaude anche il segretario della Cei monsignor Russo, ricordando come '1 euro per famiglia' è "una vera e propria rete di famiglie per le famiglie in grado di sostenersi a vicenda. È un’iniziativa che incrocia anche quella della 'Rete che ascolta', il progetto della Chiesa italiana".

Inoltre, sottolineando la difficoltà del momento che stiamo vivendo, monsignor Russo precisa come adesso "il ruolo del Forum diventi essenziale e, per certi versi, indispensabile. Ascoltate il dolore delle famiglie, ricordando il ruolo istituzionale e non politicizzato o politicizzabile".

La persona umana, aggiunge, "è il soggetto e non ha bisogno di aggettivi per essere definita. È una questione di senso e di contesto in cui il Forum agisce: la dimensione ecclesiale. Non dimentichiamolo mai! Certo possono esserci sfumature diverse, ma la multiformità di visioni è sempre una ricchezza". Da qui l’invito per il Forum a guardare avanti "con creatività e progettualità".

Occorre infatti coinvolgersi, mettersi in campo, elaborare idee e progetti. "Ce lo chiede questo tempo, ce lo chiede il futuro. Non cediamo all’inverno demografico. Crediamo noi stessi, prima degli altri, al valore della famiglia", è l’esortazione finale.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore