/ Confcommercio VdA

Confcommercio VdA | 04 febbraio 2021, 09:22

Regole Zona Gialla

Regole Zona Gialla

Con la pubblicazione della nuova ordinanza regionale n. 47 e con l’entrata in zona gialla ecco cosa cambia a partire da lunedì 1° febbraio:

SPOSTAMENTI

Vietato circolare dalle 22 alle 5 e spostarsi in altre Regioni, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità o salute;

Consentito circolare dalle 5 alle 22 nella stessa Regione;

Consentita una sola visita al giorno a casa di parenti o amici, in massimo 2 persone più figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi;

Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito.

ATTIVITÀ DI RISTORAZIONE:

Riaprono dalle 5 alle 18 le attività dei servizi di ristorazione;

Consumo al tavolo per massimo 4 persone, salvo conviventi;

Consegna a domicilio sempre senza restrizioni, asporto fino alle 18 per i bar senza cucina e fino alle 22 le altre attività. Resta valido il divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze;

Consentito il consumo a bancone con distanza interpersonale di almeno 1 metro;

il servizio mensa (a condizione che sussista una convenzione/contratto con l’impresa come precisato nelle precedenti comunicazioni) può essere svolto anche in orario serale, a favore delle imprese e relativi dipendenti, entro le ore 22:00, orario del coprifuoco, tutt’ora in vigore;

Le stesse misure si applicano nei week-end senza ulteriori limitazioni

ATTIVITÀ COMMERCIALI:

Aperti tutti gli esercizi commerciali senza restrizioni;

Nei giorni festivi e prefestivi rimangono chiuse le attività all’interno dei centri commerciali, mercati coperti e affini, tranne quelle deputate alla vendita di specifiche categorie merceologiche.

ATTIVITÀ CULTURALI:

Riaprono mostre, musei e centri culturali dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, con ingressi contingentati nel rispetto del distanziamento e delle altre misure di prevenzione.

Resta confermata la chiusura di sale teatrali, da concerto e cinematografiche.

SCUOLA:

In presenza medie, elementari, scuole d’infanzia e gli studenti degli istituti superiori per almeno il 50%.

PALESTRE – SALE TEATRALI – CINEMA – PISCINE – SALE GIOCHI

Resta ancora confermata la chiusura di queste tipologie di attività;

Per le palestre sono consentite le attività riabilitative e terapeutiche e anche per lo svolgimento di attività motoria a carattere socio-assistenziali a favore di persone con disabilità

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore