/ Piemonte NordOvest

Piemonte NordOvest | 28 gennaio 2021, 18:00

Ivrea: Chiese Romaniche dell'Anfiteatro Morenico di Ivrea: comunicazione coordinata e cartellonistica "ad hoc"

È nato il progetto denominato “Chiese Romaniche – Lungo la Via Francigena Romea”, che unisce le chiese romaniche dell’Anfiteatro Morenico in un itinerario tematico, favorendo il processo di riconoscimento da parte della comunità locale del proprio patrimonio di beni culturali al livello turistico

Ivrea: Chiese Romaniche dell'Anfiteatro Morenico di Ivrea: comunicazione coordinata e cartellonistica "ad hoc"

L'iniziativa curara dall'assessorato alla Cultura e Turismo della Città di Ivrea premette di proseguire nella promozione di progetti per la valorizzazione turistica di Ivrea del suo territorio in sinergia con una serie di attori fra cui Enti, Associazioni eporediesi e canavesane che hanno contribuito, con la loro attività, a mettere in atto azioni e iniziative che rappresentino un volano importante per la promozione turistica e che diano risalto alle potenzialità di Ivrea e del territorio identificato nell’area dell’Anfiteatro Morenico.

Tra le Associazioni che svolgono attività di promozione turistica con interventi specifici e con l’obiettivo di attrarre e incrementare le presenze turistiche in Canavese, si inserisce l’Associazione Ecomuseo dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea con sede a Chiaverano, che promuove e coordina iniziative di carattere ecomuseale sull’area dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea mettendo a valore unitariamente i diversi patrimoni storici, naturalistici e culturali presenti sul territorio.

“E’ con piacere che l’Amministrazione ha sostenuto l’iniziativa dell’Associazione Ecomuseo dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea - commenta l’Assessore al Turismo Costanza Casali – poiché il progetto Chiese Romaniche dell'Anfiteatro Morenico Ivrea ha dato vita ad un circuito culturale diffuso e permanente che mette in rete le chiese romaniche del territorio attraverso una promozione e comunicazione coordinata ed unitaria anche attraverso una cartellonistica specifica”.
“Le chiese romaniche del nostro territorio – commenta Giuliano Canavese Presidente dell’Ecomuseo AMI – sono un patrimonio storico e culturale di rilevante importanza e per certi aspetti unico.

Ad esempio,  la presenza in molte chiese romaniche di un campanile-portico (clocher porche) al centro della facciata, elemento architettonico pressoché inesistente nelle altre aree del Paese, è una peculiarità locale che sottolinea gli stretti rapporti che legarono questa parte del Piemonte alle confinanti aree francesi.

Le Chiese Romaniche dell'Anfiteatro Morenico di Ivrea sono, pertanto, un patrimonio su cui l’Ecomuseo AMI, con i Comuni partner, lavora pioneristicamente da anni puntando sulla loro valorizzazione nella convinzione che essa possa generare una nuova e diffusa consapevolezza dell’importanza storica e culturale di questi edifici e, nello stesso tempo,  farli diventare un rilevante punto di attrazione per turisti sensibili a tali aspetti”.

In Ivrea rientrano nel progetto la Cattedrale di Santa Maria Assunta e la Torre di Santo Stefano e per la valorizzazione di questi siti, si è realizzata una cartellonistica con pannelli descrittivi in italiano e inglese, che possano offrire supporto alla visita in autonomia da parte dei singoli turisti in Città, incentivando anche l’offerta turistica di prossimità.

“Questo lavoro – conclude l’Assessore Costanza Casali – si inserisce all’interno di un più ampio progetto di revisione della cartellonistica in città che l’Amministrazione sta portando avanti con l’ausilio di Turismo Torino e Provincia, al fine di inventariare tutte le segnaletiche e i pannelli presenti nel Centro Storico, provvedendo alla sostituzione o implementazione ove necessario e dando vita a percorsi studiati appositamente per i turisti. L’obiettivo è che Ivrea possa acquisire tutte le caratteristiche di una Città turistica e che possa essere sempre più attrattiva e competitiva”.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore