Piemonte NordOvest - 27 gennaio 2021, 23:00

Il Carnevale Storico di Ivrea si racconta nel libro Abbà e Badie

Il libro sarà in vendita dal 6 febbraio, nelle migliori librerie di Ivrea, Torino e Valle d'Aosta, e verrà proposto come consuetudine nelle due versioni: davvero splendida quella d'Autore, numerata e firmata con l'opera del maestro Ezio Bordet

(Ardyphoto)

(Ardyphoto)

Il Covid non ferma la Edizioni Pedrini, che proprio nel 2021 compie 70 anni di attività, e malgrado la pandemia ha deciso di non sospendere la pubblicazione dei suoi libri e delle sue collane.

Il primo appuntamento dell'anno è previsto per sabato 6 febbraio, presso la libreria Mondadori (ore 11) e successivamente presso la libreria Garda di Ivrea (ore 16,30), dove avrà luogo un incontro con Marianna Giglio Tos, che presenterà il suo nuovo lavoro "Abbà e Badie" IV volume della collana "Una volta anticamente" delle Edizioni Pedrini. La scrittrice presenterà il libro e firmerà le copie a tutti coloro che desidereranno avere una dedica. 

Il volume entra a pieno titolo nella collana editoriale “Una volta anticamente” che raccoglie da cinque anni i titoli sul Carnevale di Ivrea: Cavalli e arance, I piatti del Popolo, Bandiere e Alfieri e le guide sullo Storico. Il volume propone una ricerca - con immagini straordinarie d'antan e recentissime - sui personaggi che hanno vestito i panni di una delle figure più importanti del Carnevale: l'Abbà.

Il libro è corredato da una serie di foto antiche inedite e altre più attuali realizzate da Marianna Giglio Tos, con interviste e storie legate nel tempo alle figure degli Abbà. La prefazione è a cura del Sindaco della Città di Ivrea Stefano Sertoli e inquadra tutta la passione di una intera città per il Carnevale di Ivrea. Dice Sertoli: “L’ultima edizione dello Storico Carnevale di Ivrea ha dovuto, dolorosamente ma necessariamente, essere interrotta a causa dell’emergenza sanitaria. Per la medesima ragione non è stato possibile organizzare quella del 2021... Nell’attuale fase di sospensione, il libro di Marianna Giglio Tos giunge più che mai gradito in quanto ci permette di ripercorrere la storia degli Abbà e delle antiche Badie e di vivere o rivivere le emozioni della festa attraverso stupende immagini, ricostruzioni documentarie e delicati racconti.

La pubblicazione, in particolare, vuole essere un omaggio per i piccoli protagonisti dell’edizione 2020 dello Storico Carnevale ed è un tassello imperdibile della collana “Una volta anticamente” che raccoglie molte delle storie di cui si compone lo Storico Carnevale di Ivrea e che vivono nella contemporaneità della nostra Città...

Un augurio e un incoraggiamento per il futuro, a non smettere di sognare, perché sognare è vivere”.

Piero Gillardi, Presidente della Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea, nella sua presentazione del libro commenta: “... Anche quest’anno Marianna Giglio ci regala, con le immagini del suo nuovo libro della collana “Una volta anticamente”, attimi intensi di ciò che ruota attorno alla nostra festa. In questo volume Marianna ci porta attraverso l’esperienza dei piccoli Abbà delle Parrocchie cittadine: sono bambini, ma grandi protagonisti, nei loro splendidi costumi di foggia rinascimentale, le loro alzate anticipano i momenti principali del Carnevale, mentre l’abbruciamento degli scarli il martedì sera ne determinano la conclusione.

Marianna ha il dono, con le sue immagini, di catturare i sentimenti, le emozioni e la passione che condividono tutti gli amanti della nostra manifestazione. Per questo a lei va ancora una volta il nostro grazie per il suo lavoro”Ennio Pedrini direttore della Edizioni Pedrini conclude: “Stiamo attraversando un grave momento legato al Covid che ci ha impedito di presentare come ogni anno il libro in sala Santa Marta; spiace veramente non poter vedere e stringere la mano ai tanti Amici del Carnevale di Ivrea che da anni incontriamo proprio alla presentazione del volume, ma non abbiamo neppure per un attimo pensato di rimandare l'uscita del libro che quest'anno compie il lustro della collana “Una volta anticamente”.

Devo ringraziare l'autrice Marianna Giglio Tos per il lavoro ininterrotto di questi cinque anni, e devo aggiungere che seppure privo dell'appendice con la vetrina sui personaggi, causa la sospensione del Carnevale 2020, il volume è davvero molto interessante, con scatti fotografici unici, che imprimono nel tempo le immagini di tante persone che hanno vestito i panni degli Abbà.

Sono tante le persone che poi hanno continuato a partecipare nel tempo allo spettacolare evento che è il Carnevale di Ivrea; alcuni di essi hanno raggiunto i vertici dello Storico, come Mugnaie, Generali, o nelle squadre degli aranceri, o gruppi storici, insomma a Ivrea si inizia da Abbà e per sempre si è nello Storico. Tra le novità - conclude Pedrini – abbiamo inoltre voluto realizzare una cartolina che sappiamo andrà a ruba tra i molti collezionisti di oggetti e opere sul Carnevale eporediese, un ricordo del 2021, l'anno in cui lo Storico purtroppo non ci sarà”.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

SU