/ L'arrière pensée

In Breve

domenica 13 giugno
lunedì 31 maggio
Risiko funiviario
(h. 08:00)
lunedì 24 maggio
lunedì 17 maggio
COMPAGNI, CHE FARE?
(h. 09:00)
mercoledì 12 maggio
lunedì 26 aprile
lunedì 19 aprile
martedì 06 aprile
lunedì 29 marzo

L'arrière pensée | 25 gennaio 2021, 08:00

Caos UV

Non c’è fatto o atto politico che non nasconda una arrière-pensée, anche e soprattutto chez-nous. Noi vediamo tante cose, noi sappiamo tante cose e qui cerchiamo di darvene una lettura critica e trasparente

Caos UV

Ai più le dimissioni del vicepresidente Follien di questa settimana non hanno generato alcun tipo di reazione, tanto siamo abituati al caos costante che sta vivendo la politica di questi tempi.

Tra l’altro sono ancora tutti concentrati sulla serie di notizie, gossip e ipotesi che nel corso della settimana sono uscite sui giornali.  Ma noi che abbiamo assistito all’ultima riunione, possiamo confermare che qualcosa è successo. Il gruppo di Saint-Martin che ha determinato la formazione della Giunta regionale e di quella del comune di Aosta ha puntato i piedi nei confronti del gruppo consiliare o meglio di alcune sue figure.

Non è tardata poi la richiesta del gruppo di Via Piave di ripensarci, di fare un passo indietro per il bene del Mouvement. Una cosa è certa, da quando è diventato Presidente della Regione, qualcuno del Movimento non si interessa più. Sarà tanto preso, forse, a rispondere ai diktat di Riccarand o agli ordini di Bosses, ma certo è che, complice il Coronavirus, L-aveva-z non si è più interessato di sezioni e territorio. 

In realtà lo capiamo benissimo, fare il capostazione a Palazzo non è affatto facile se poi ci sono certi compagni di Giunta che sono più bravi di te. Una cosa però tutti hanno capito: in realtà nell’UV non comanda davvero nessuno perché tutti vogliono comandare di nuovo.

Ora non si sa cosa succederà nei prossimi giorni, ma molto dipenderà da cosa il Senatore è davvero riuscito a recuperare al capezzale di Conte e dal futuro del gruppo degli 11 (eh sì, i distinguo iniziano ad incrementare in maggioranza), ma soprattutto da una serie di appuntamenti che nelle prossime settimane suoneranno alla porta della politica valdostana.

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore