/ ATTUALITÀ ECONOMIA

ATTUALITÀ ECONOMIA | 22 dicembre 2020, 10:30

La vigilanza incrocia le braccia alla vigilia di Natale

La vigilanza incrocia le braccia alla vigilia di Natale

"Tempo scaduto, è l'ora del contratto, i datori di lavoro devono darci risposte immediate". E' lo slogan con il quale i sindacati di categoria Cisl Fisascat, Cgil Filcams e UiltUcs lanciano lo sciopero del settore vigilanza per la giornata di giovedì 24 dicembre.

"I lavoratori della vigilanza privata e gli addetti alla sicurezza sono da cinque anni senza contratto - spiegano i delegati sindacali - ma dopo 54 mesi di contrattazioni Rinnovo CCNL Vigilanza Privata e servizi fiduciari: proclamato sciopero per il 24/12/2020 :: Segnalazione a Treviso
„non si ravvisano soluzioni adeguate a rinnovare il Contratto collettivo nazionale di lavoro. La decisione di scioperare alla vigilia di Natale non è stata assunta a cuor leggero, nella consapevolezza che il Paese sta attraversando una fase difficilissima; ma è resa inevitabile dall’intransigenza delle imprese del settore che, incuranti del tempo trascorso senza alcun adeguamento salariale e nelle tutele, strumentalizzano la situazione al solo fine di rinviare sine die il rinnovo del Ccnl”.

Le rappresentanze sindacali di comparto, con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil hanno anche inviato una lettera al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e ai ministri Luciana Lamorgese e Nunzia Catalfo per chiedere un incontro nel quale approfondire le problematiche che affliggono il settore sotto il profilo regolamentare.“

Potrebbe interessarti: https://www.trevisotoday.it/social/segnalazioni/vigilanza-privata-sciopero-24-dicembre-2020.html

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore