/ Dai comuni

Dai comuni | 19 dicembre 2020, 09:00

Courmayeur: Approvato piano gestione e monitoraggio Plan Checrouit

Emanata l’ordinanza di apertura del comprensorio dal 19 dicembre 2020 e la relativa regolamentazione

Il sindaco Roberto Rota

Il sindaco Roberto Rota

La Giunta comunale di Courmayeur nel corso della sua ultima seduta ha approvato con propria deliberazione il “Piano di gestione e monitoraggio” nell’ambito degli interventi di mitigazione del rischio da fenomeni franosi di crollo per la località Plan Chécrouit.

La delibera approvata individua in particolare i referenti coinvolti nel “Piano speditivo della riduzione del rischio in località Plan Chécrouit” per conto del Comune di Courmayeur, della Soc. Courmayeur Mont Blanc Funivie, e gli incaricati del monitoraggio.

Il “Piano speditivo della riduzione del rischio”, è il documento che definisce, le procedure tecnico-operative che permettono la gestione dei differenti livelli di criticità connessi al raggiungimento delle soglie sottese dal sistema di monitoraggio ed alla conseguente attivazione delle correlate misure di chiusura dell’area a rischio; definisce i ruoli e compiti tra tutti i soggetti interessati dal Piano; coordina le azioni che devono essere svolte dai medesimi soggetti in caso di eventi comportanti un rischio tale da richiedere l’adozione di provvedimenti finalizzati a tutelare la pubblica incolumità.

Di conseguenza è stata pubblicata, in data odierna, venerdì 18 dicembre, l’Ordinanza che regolamenta l’accesso e la gestione delle procedure di emergenza in Località Plan Chécrouit. L’ordinanza, prendendo atto del Piano per la riduzione del rischio” definisce la revoca delle precedenti ordinanze e la nuova regolamentazione.

A partire dal 19 dicembre, quindi, è definita la riapertura del comprensorio di Plan Chécrouit, nel rispetto delle prescrizioni e condizioni della “tabella azioni” del Piano speditivo della riduzione del rischio” (allegato B), in particolare:

• il divieto assoluto d’accesso all’area indicata in rosso nella planimetria allegata alla presente (interdizione assoluta);

• lo sgombero e chiusura della Fascia di rispetto 1, di colore arancio, corrispondente all’area immediatamente a ridosso dell’area interdetta, in caso di situazione di preallarme;

•  lo sgombero e chiusura della Fascia di rispetto 2, di colore giallo, in caso di situazione di allarme conclamato.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore