/ ECONOMIA

ECONOMIA | 03 dicembre 2020, 08:54

Cresce in Valle la raccolta di imballaggi

Secondo il Conai, nel 2019 conferite 18mila tonnellate di rifiuti di imballaggio, +6% sul 2018. Il Consorzio ha versato ai Comuni oltre 2 milioni di euro

Cresce in Valle la raccolta di imballaggi

Oltre 18mila tonnellate di rifiuti di imballaggio (18.657) sono state differenziate in Valle d’Aosta durante il 2019, anche per agli accordi sottoscritti tra i Comuni della Regione e il Consorzio nazionale imballaggi-Conai.

Un dato importante, che fa registrare un +6,49% rispetto al 2018 (17.520) e chepermette alla Regione di aumentare ulteriormente il numero di imballaggi recuperati. Lo rende noto Conai nel tracciare bilancio e consuntivo delle performance green del Paese nella raccoltadegli imballaggi. Nel dettaglio, nel corso del 2019 i valdostani hanno conferito 274 tonnellate di acciaio, 18 di alluminio, 6.450 di carta, 1.432 di legno, 3.302 di plastica e 7.182 di vetro.

Per coprire i maggiori oneri della raccolta differenziata, Conai, sempre nel 2019, ha trasferito ai Comunidella Valle d’Aosta oltre due milioni e 36mila euro. Una cifra in crescita di 21,34 punti percentuali rispetto aglioltre 1 milione e 677mila euro ricevuti nel 2018. I dati pro-capite rivelano che gli abitanti si sono assestati su numeri importanti soprattutto nei conferimenti di plastica: ogni abitante della Regione ha conferito al sistema Conai una media di 26,16 kg diimballaggi in questo materiale, contro i 21,42 kg di media nazionale e i 22,57 kg di media nelle regioni del Nord Italia. Anche i dati pro-capite della carta e del vetro in Valle d’Aosta mostrano un trend positivo. I cittadini valdostani hanno infatti conferito una media di 50,27 kg di imballaggi in carta a fronte dei 23,22 nazionali edei 25,83 della macro-area del Nord, e una media di 57,15 kg di imballaggi in vetro contro i 33,51 a livellonazionale e i 39,73 del Settentrione.

Qualche margine di miglioramento resta per quanto riguarda l’acciaio: il pro-capite regionale è di 2,17 kg  afronte di una media che per la macro-area Nord è di 4,49 e che a livello nazionale si assesta su 3,79.

i.d. - info Conai

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore