/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 03 dicembre 2020, 10:28

Quasi 450mila euro per il Fondo Solidarietà Bilaterale Artigiani VdA

Aldo  Zappaterra

Aldo Zappaterra

La scorsa settimana, come rende noto il Presidente dell’E.B.A.V.A., Aldo Zappaterra, il Governo ha accreditato al Fondo Solidarietà Bilaterale Artigiani, la somma di 448 milioni di Euro per il pagamento della cassa integrazione per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre.

Zappaterra rivolge un ringraziamento al Presidente Nazionale del FSBA Dario Bruni che, in questi mesi, ha tenuto il filo diretto con la Ministra Catalfo per sollecitare il conferimento delle somme dovute al Fondo. “Ricevere dopo 100 giorni, ha dichiarato il Presidente Bruni, le somme messe a disposizione dal decreto di ferragosto sono troppi, tanto più c’è chi aspetta questo sostegno economico da giugno. Speriamo che per i prossimi pagamenti le procedure siano più veloci e che la burocrazia non intralci il percorso”.

FSBA, a livello nazionale, ha erogato fino a questo momento per prestazioni e versamento dei contributi previdenziali la somma di € 1.914.593.603,46 per 740.000 lavoratori e sono state sostenute 210.000 aziende. Tale somma comprende anche l’anticipazione di 280 milioni fatta dal Fondo con le proprie risorse. L’Ente Bilaterale Artigiani della Valle d’Aosta (E.B.A.V.A.) ha ricevuto pochi giorni fa un accredito di € 163.000,00 con i quali pagherà la cassa integrazione dei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre.

Alla data odierna nella nostra regione hanno fatto richiesta di cassa integrazione 512 aziende per 1.541 lavoratori e sono stati erogati € 1.860.336,17. Per i successivi mesi coperti da cassa integrazione l’Ente farà fronte quando riceverà i prossimi contributi stanziati dal Governo.

"In questo momento - conlude Aldo Zappaterra - è bene sapere che nell’ambito degli accordi sulla bilateralità stanno svolgendo un grande ruolo in favore delle aziende e dei dipendenti, sia Fondartigianato, che è il fondo interprofessionale dei lavoratori che ha pianificato per il 2021 un impegno di spesa di 32 milioni di Euro per una serie di progetti a favore delle aziende e dei dipendenti, sia San.Arti, il fondo per la sanità integrativa che sta operando in favore dei 550.000 lavoratori iscritti nonché per i tanti datori di lavoro e dei loro familiari".

red. pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore