/ INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ

INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ | 28 novembre 2020, 11:51

Il documentario 'Dreaming Folk' della 'Clicca' sbarca in Russia

Un fotogramma del docufilm

Un fotogramma del docufilm

Prodotto dal gruppo folkloristico La Clicca di Aosta in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti VdA, il documentario Dreaming Folk sarà protagonista all’International Inclusive Festival Breaking Down Barriers in Russia.
L'iniziativa è stata realizzata con il sostegno di Consiglio Valle, Fondazione Comunitaria VdA, I.Ri.Fo.R. - sezione della Valle d’Aosta, Association culturelle Comité des Traditions Valdôtaines e con il contributo di 140 sostenitori privati, ed è stato selezionato nel Concorso Internazionale dell’International Inclusive Festival Breaking Down Barriers, in programma sino a lunedì 30 novembre a Mosca.

Il film del regista Alessandro Stevanon, il cui protagonista è il poliedrico Luca Casella, è stato realizzato nel 2018 all’interno del progetto 'CLICHÉ. Il folklore in un altro senso' ideato da Marco Vigna in occasione delle iniziative per i 60 anni di attività del gruppo folkloristico 'La Clicca' di Aosta.

Il progetto si configura come un unicum nel contesto regionale, nazionale e internazionale e ha avviato con successo una sperimentazionein grado di unire folklore e disabilità visiva per generare un dialogo paritario e inclusivo.Il documentario, per il suo contenuto e nel pieno rispetto delle finalità del progetto “CLICHÉ. Il folklore in un altro senso”, è inoltre il primo film valdostano realizzato con audiodescrizione, una tecnica relativamente recente che consente di rendere accessibili alle persone cieche o ipovedenti prodotti audiovisivi e consiste nella creazione di una traccia audio aggiuntiva che esplicita tutti gli elementi visivi a cui la persona ipovedente o non vedente non può avere accesso, quali costumi, setting, colori, espressioni facciali, caratteristiche fisiche ed azioni.

Il X International Inclusive Festival Breaking Down Barriers è un festival unico nel suo genere che raccontala vita delle persone con disabilità, le loro vittorie e sconfitte, le preoccupazioni quotidiane e le storie incredibili.

Distribuito dalla valdostana Long Neck Doc, il film è stato selezionato in 24 festival in 11 paesi del mondo conquistando cinque tra premi e riconoscimenti.

Inoltre il documentario è stato inserito nel programma nazionale “Corti a Scuola 2019” promosso dal Centro Nazionale del Cortometraggio e realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso dal MIUR e MIBAC che riunisce diversi cortometraggi italiani contemporanei per consegnarestrumenti essenziali, attraverso proiezioni nelle scuole secondarie di I e II grado di tutta Italia, affinché iragazzi possano avere un punto di partenza da cui costruire quello che, con il tempo e la formazione,diverrà il loro sguardo unico e personale sulle immagini e sul mondo.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore