/ CRONACA

CRONACA | 19 novembre 2020, 08:00

Courmayeur: Installato un nuovo defibrillatore semi-automatico

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto DAE FIRST RESPONDER 2020 lanciato da Anpas, e patrocinato dal Comune di Courmayeur

Courmayeur: Installato un nuovo defibrillatore semi-automatico

Un nuovo defibrillatore automatico esterno trova sede nei pressi del Jardin de L’Ange, sotto i portici dove ha sede Fondazione Courmayeur Mont Blanc. Il Sindaco di Courmayeur, Roberto Rota, accompagnato dal neo assessore alla Cultura, Istruzione e Politiche sociali, Alessia Di Addario, hanno inaugurato la nuova postazione insieme  ai responsabili e alcuni volontari dell’Associazione Volontari del Soccorso di Courmayeur.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto avviato  nei mesi scorsi dal titolo “DAE FIRST RESPONDER 2020", una collaborazione attiva di co-progettazione con il Comitato regionale Anpas Federazione Soccorso VdA, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, finanziato all’interno del Piano operativo dell’Accordo di programma tra Regione Autonoma Valle d’Aosta e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per il sostegno allo svolgimento di attività di interesse generale da parte di ODV e APS in attuazione dell’art. 72 del Codice del Terzo Settore.

“Si tratta di un’importante iniziativa, cui il Comune aveva aderito, e rappresenta un intervento importante salvavita sul nostro territorio - commenta il Sindaco, Roberto Rota - che contribuirà a rendere un servizio fondamentale coinvolgendo i cittadini che aderiranno al corso per il suo utilizzo e fornendo a Courmayeur una risorsa importante a vantaggio della popolazione locale e dei turisti che scelgono la nostra località. Una testimonianza di cittadinanza attiva e di servizio al territorio che auspichiamo raccolga un buon numero di volontari che contribuiranno a migliorare l’efficienza e l’efficacia del primo soccorso cardiaco in Valle”.

Renzo Belfrond, presidente dell’Associazione Volontari del Soccorso di Courmayeur, evidenzia “La diffusione della defibrillazione precoce sul territorio e la formazione di un numero sempre maggiore di cittadini alle manovre di Rianimazione cardio-polmonare ha permesso sul territorio nazionale che il tasso di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco sia molto cresciuto. In Italia le vittime di arresto cardiaco sono ancora migliaia ogni anno e oltre l’80% dei decessi avviene lontano da ospedali e strutture sanitarie: a casa, negli uffici pubblici, nelle strade, sul lavoro. Courmayeur ora si può fregiare di questa importante risorsa per tutti”.

Non appena le condizioni legate alla diffusione del Covid19 lo permetteranno, sarà organizzato un corso gratuito per formare all’utilizzo del nuovo defibrillatore semi-automatico i cittadini che risiedano nel Comune, con priorità ai residenti domiciliati nei pressi della postazione DAE, disponibili a frequentare il corso BLSD e disponibili ad essere attivati dal Sistema dell’Emergenza 118 come First Responder.

Il corso sarà gratuito, della durata di 6 ore e rivolto a 24 persone. A conclusione del corso verrà rilasciato un attestato di qualifica che abilita all’uso del defibrillatore semi-automatico esterno. Il conseguimento dell’attestato impegna il cittadino ad intervenire in caso di arresto cardiaco all’interno del territorio in cui l’evento si verifica e il mantenimento dell’abilitazione al defibrillatore semi-automatico esterno prevede un aggiornamento periodico biennale.

Si tratta del secondo defibrillatore semi-automatico a servizio del territorio di Courmayeur: il primo è stato posizionato all’entrata del Liceo Linguistico nel 2014, nell’ambito di un’iniziativa dell’Associazione Les Amis du Cœur e di alcuni operatori del 118, cui aveva aderito l’Amministrazione comunale.

red. cro

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore