/ Info consumatori

Info consumatori | 03 novembre 2020, 13:51

Aosta esclusa dal Bonus per e-bike & Co

Con il “decreto rilancio”, entrato in vigore il 19 maggio 2020, è stato erogato un contributo per l'acquisto di biciclette, e-bike, hoverboard, segway, ecc., Nonché per l'utilizzo di singoli servizi di trasporto come il “bike sharing” accettato. Questo per evitare il sovraffollamento dei trasporti pubblici e per avviare il passaggio dalle auto private alla mobilità “verde, più rispettosa dell'ambiente”

Aosta esclusa dal Bonus per e-bike & Co

Quando posso candidarmi?

Dal 3 novembre 2020 sarà ora possibile richiedere il bonus per l'acquisto o il rimborso per acquisti già effettuati.
A tal fine il Ministero dell'Ambiente ha realizzato un proprio sito web, disponibile al link www.buonomobilità.it . I venditori possono accedere e registrarsi dal 19 ottobre e l'elenco dei negozi che accetteranno il bonus è pubblicato sul sito web - i rivenditori non sono legalmente obbligati a farlo.
Chi può richiedere un contributo?
Il bonus è riconosciuto, una volta , a tutti i cittadini maggiorenni che risiedono in una città / comune con popolazione superiore a 50.000 . In Alto Adige questa borsa di studio è valida solo per il capoluogo di provincia Bolzano.
Il bonus è pari al 60% del prezzo di acquisto, con un importo massimo di € 500,00 in pagamento. Questo bonus può essere richiesto per tutti gli acquisti nel periodo dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 2020, indipendentemente dalla rottamazione di un veicolo dannoso per l'ambiente.
Come posso candidarmi? Quali requisiti devono essere soddisfatti?
La domanda deve essere presentata tramite la piattaforma del ministero , che sarà accessibile ai cittadini dal 3 novembre 2020.
Per registrarsi su questa piattaforma è necessario possedere un'identità digitale ( SPID ); se non ne hai già uno, devi richiederlo il prima possibile, perché la mostra richiede alcuni giorni.
Se il veicolo è già stato acquistato, la fattura o lo scontrino devono essere convertiti in formato digitale , in quanto questi devono essere allegati alla domanda o caricati sul portale. Dovresti anche tenere a portata di mano i tuoi dati bancari , poiché sarà possibile richiedere il rimborso direttamente sul tuo conto bancario.
Era già possibile in una fase iniziale , ovvero dal 4 maggio 2020 e fino all'effettiva messa in esercizio della piattaforma, acquisire uno dei veicoli agevolati; Dal 3 novembre sarà possibile inoltrare richiesta di rimborso dell'importo già pagato. Il prerequisito è ovviamente che tu possa mostrare la fattura e allegarla alla domanda.
Nella seconda fase , ovvero dal momento in cui la piattaforma sarà operativa ( 3 novembre ), i cittadini dovranno presentare la domanda prima di acquistare il veicolo tramite la piattaforma (sarà necessario specificare esattamente quale mezzo di trasporto è stato acquistato deve essere). La piattaforma genererà quindi un voucher elettronico; questo può essere riscattato nei negozi partecipanti, per cui il beneficiario pagherà al rivenditore solo il restante 40% del prezzo di acquisto.
Il credito elettronico deve essere riscattato entro 30 giorni, altrimenti verrà annullato.
Attenzione: i veicoli sovvenzionati devono soddisfare determinati requisiti tecnici secondo il codice della strada per poter essere utilizzati su strada.
Il contributo è riconosciuto anche per l'acquisto di veicoli usati o in caso di acquisti online, ma sempre ed esclusivamente dietro presentazione di fattura. Sono invece esclusi dalla misura accessori quali caschi o lucchetti .
Bonus con rottamazione
Dal 1° gennaio 2021 il “bonus mobilità” verrà riconosciuto solo se nel 2021 verrà rottamato un veicolo inquinante per l'ambiente. Questo contributo può essere riscattato fino al 31 dicembre 2024.
Attenzione:
I contributi vengono versati secondo il principio del “ primo arrivato ” e solo fino ad esaurimento dei fondi messi a disposizione dallo Stato. Il pagamento non è basato sulla data di emissione della fattura, ma sulla data della domanda secondo il portale del Ministero! Il rischio di un cosiddetto "giorno di clic" non è quindi irrilevante - esiste anche il rischio di sovraccaricare il portale.
 Maggiori informazioni sul bonus sono già state pubblicate sul sito del Ministero dell'Ambiente ( https://www.minambiente.it/bonus-mobilita ).

E’ delle ultime ore l’intervento della Regione, in quanto Aosta non risulta nella iniziativa , quindi i residenti in Aosta potrebbero non recuperare il rimborso previsto!!speriamo che sia un problema del portale e che si risolva tutto in fretta.

Bruno Albertinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore