/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 15 ottobre 2020, 11:49

Arco d'Augusto illuminato di rosa e azzurro per la 'Giornata del lutto infantile'

L'Arco d'Augusto illuminato di rosa

L'Arco d'Augusto illuminato di rosa

Una giornata di riflessione su un tema delicato, talvolta inspiegabilmente 'dimenticato' perchè molto doloroso. Oggi, giovedì 15 ottobre, a partire dalle ore 19, l’Arco d’Augusto di Aosta si illuminerà di rosa e di azzurro, per celebrare il 'Babyloss Awareness Day', 'Giornata della consapevolezza del lutto perinatale e infantile' celebrata, a livello mondiale.

L’iniziativa, patrocinata in Valle dall'Amministrazione regionale, ha lo scopo di favorire la cultura sociale intorno al tema della morte intrauterina, dell’aborto, del decesso neonatale e quello improvviso del lattante, cercando di aumentarne la consapevolezza, di fare una corretta informazione e di restituire speranza ai genitori in lutto. 

Con l'accensione simbolica del monumento aostano la Regione si affianca all’Associazione CiaoLapo onlus, la prima associazione in Italia a occuparsi specificamente di morte endouterina e perinatale, nata nel 2006, spiegano i coordinatori, "con un doppio cuore: il 'cuore scientifico' volto a sostenere la ricerca e promuovere corsi di formazione specialistica e il 'cuore assistenziale' impegnato a garantire un primo soccorso psicologico alle famiglie con l’intervento di operatori specializzati e attraverso il supporto di coloro che hanno già vissuto tale esperienza". 

In Valle d’Aosta, l’Associazione CiaoLapo è presente con alcuni volontari che operano sul territorio e ha avviato un percorso di affiliazione con l’Ospedale Beauregard. Un gruppo di lavoro composto da rappresentanti dell’Amministrazione regionale, dell’Azienda Usl VdA e dell’Associazione valdostana, sta operando per formare il personale del reparto di maternità e di pediatria al fine di fornire ai genitori in lutto, un aiuto integrato e un’assistenza psicologica qualificata.

 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore