/ CULTURA

CULTURA | 14 ottobre 2020, 12:42

Conto alla rovescia per il videocontest 'Ragaciak...per ricominciare!'

Conto alla rovescia per il videocontest 'Ragaciak...per ricominciare!'

Promosso dalla Regione, il videocontest 'Ragaciak… per ricominciare!' per la realizzazione di videoclip/videomessaggi sull’emergenza sanitaria COVID-19 scade venerdì 16 ottobre alle ore 14.

I videoclip/videomessaggi dovranno essere consegnati a mano presso la struttura Politiche giovanili, progetti cofinanziati ed europei dell’assessorato dell'Istruzione e Politiche giovanili, in Piazza Deffeyes 1-11100 Aosta (6° piano) entro la scadenza soprariportata, in busta chiusa, secondo le modalità previste dal Regolamento.

Il regolamento, la documentazione e la modulistica sono scaricabili alla pagina tematica “Politiche giovanili” del sito istituzionale regionale al link: https://www.regione.vda.it/<wbr></wbr>giovani/default_i.asp

Per informazioni e quesiti è possibile contattare l’ufficio competente all’email e.vettorato@regione.vda.it o al recapito telefonico 0165/273492.

Il videocontest 'Ragaciak… per ricominciare!' nasce per consentire ai giovani valdostani di esprimere il loro pensiero, i loro stati d’animo e il loro modo di affrontare e reagire di fronte al COVID-19, emergenza sanitaria mondiale.

Il videocontest è rivolto a tutti i giovani tra i 14 e i 29 anni compresi, domiciliati e/o residenti in Valle d’Aosta. I giovani valdostani interessati possono partecipare al videocontest singolarmente o in gruppo, costituito da un massimo di cinque persone l’uno.

Attraverso una riflessione su questa situazione emergenziale, i giovani partecipanti al videocontest potranno con la loro immaginazione, positività e capacità di confronto, realizzare dei videoclip/videomessaggi volti a:

  • promuovere tra gli adolescenti la cultura della legalità, il rispetto delle regole e la responsabilità verso se stessi e come cittadini;
  • sviluppare lo spirito di partecipazione e la responsabilità sociale nei giovani;
  • promuovere iniziative di sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Ai giovani che avranno realizzato i migliori dieci videoclip/videomessaggi, selezionati dalla Commissione di valutazione, verrà assegnato un contributo a fondo perduto per un importo unitario omnicomprensivo massimo di 1.000 euro.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore