/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 09 ottobre 2020, 08:00

La questione infermieristica non si affronta abbaiando alla luna

Giovan Battista De Gattis

Giovan Battista De Gattis

Con un tempismo perfetto la triplice alleanza ha preso una “dura” posizione nei confronti dell’Azienda USL che sembra aver dato “l’ennesimo segnale di inefficienza organizzativa”.

Mentre il comunicato stampa pare essere diventato il principale strumento di contrattazione dei sindacalisti confederali, quelli di categoria si mobilitano per scendere a Roma e ricordare ai politici le promesse fatte. La questione infermieristica si affronta confrontandosi pragmaticamente con la Direzione Strategica, proponendo soluzioni concrete ai decisori politici e denunciando le irregolarità alle autorità competenti.Le promesse agli infermieri non le ha fatte il Commissario dell’Azienda USL, ma gli eletti che hanno dichiarato a più riprese che non si sarebbero dimenticati di noi.

Vogliamo veramente tutelare gli interessi degli “eroi” che si stanno preparando a fronteggiare una seconda ondata di contagi e ricoveri? Pretendiamo senza remore che nella legge di bilancio ci siano adeguate risorse per la loro valorizzazione, perché un professionista - prima di tutto - deve essere giustamente remunerato.NurSind il 15 ottobre rappresenterà le richieste degli infermieri manifestando a Roma in Piazza Montecitorio. Ci sarà anche la triplice alleanza o sarà troppo impegnata ad abbaiare alla luna?

Giovan Battista De Gattis, segretario territoriale NurSind Aosta

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore