/ CULTURA

CULTURA | 27 settembre 2020, 18:25

All'UniVda rilanciato lo sport come volano formativo e turistico

In piedi da sn Davide Dallago, Martine Michieletto, Pietro Giglio, Maria Grazia Monaci, Anna Maria Pioletti,

In piedi da sn Davide Dallago, Martine Michieletto, Pietro Giglio, Maria Grazia Monaci, Anna Maria Pioletti,

Successo di pubblico venerdì 25 settembre, all'Universita’ della Valle d’Aosta, al convegno dal titolo 'Lo sport come patrimonio culturale, materiale e immateriale per la formazione'. 

L’iniziativa proposta dall’UniVdA era inserita nell’ambito dell’ottava edizione di Plaisirs de culture en Vallée d’Aoste, manifestazione organizzata dalla Regione  in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

“Lo sport è uno strumento per l’educazione, la formazione dei giovani, il turismo sostenibile e lo sviluppo locale, e un tema particolarmente sentito in Valle d’Aosta perché rappresenta parte della cultura materiale e immateriale della regione - ha spiegato l’organizzatrice dell’evento, Anna Maria Pioletti, docente di Geografia economico-politica - con questo convegno l’Università, come ente preposto alla formazione di alto livello, intende proporre al territorio una riflessione sul valore dello sport come patrimonio sia esso di natura materiale (dato da edifici di particolare valore architettonico) sia di carattere immateriale come parte distintiva della cultura di una comunità e, come nel caso dell’alpinismo, dell’umanità”.

Numeroso e altamente qualificato il parterre dei relatori in cui si sono alternati sportivi ed ex atleti afferenti alle varie federazioni sportive nazionali, che hanno portato la propria esperienza in qualità di praticanti e dirigenti sportivi.Tra i relatori hanno portato il loro contributo: Andrea Borney (associazione Aspert Courmayeur); Martine Michieletto (atleta detentrice di 5 titoli mondiali di Thai Boxe e Kick Boxing); Noemi Kraja (campionessa italiana assoluta di Slancio – Federpesistica); Pietro Giglio (presidente nazionale delle guide alpine); Davide Dallago (capo dipartimento agonistico del Centro Sportivo Esercito Sez. Sport Invernali del Centro Addestramento Alpino); Mara Zini (ex atleta – medaglia olimpica nella disciplina Short Track alle Olimpiadi di Torino 2006).

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore