/ L'arrière pensée

In Breve

lunedì 19 ottobre
lunedì 12 ottobre
domenica 04 ottobre
lunedì 07 settembre
CAOS SQUOLA
(h. 09:00)
lunedì 31 agosto

L'arrière pensée | 25 settembre 2020, 08:00

Così vuole Zingaretti

Quando i desideri vengono da sinistra la maggior parte dei giornali nulla dice, anzi non li definisce come “imposizioni” o “dictat”, bensì come “indicazioni di massima”

Così vuole Zingaretti

Quando i desideri vengono da sinistra la maggior parte dei giornali nulla dice, anzi non li definisce come “imposizioni” o “dictat”, bensì come “indicazioni di massima”. Eh sì, perché il desiderio del segretario PD Zingaretti sembra essere stato preso alla lettera dai neo autonomisti civici progressisti locali. Facciamoci un governo tutto nostro che possa mettere all’angolo i sovranisti, direbbero i più, ma in realtà quel che verrà fuori altro non sembra che la solita operazione di asfaltatura primaverile. I buchi si coprono per dare nuovo lustro alla vecchia strada.

Ci dicono che nella giornata di ieri la sala Giunta di Palazzo regionale abbia ospitato una prima riunione di quella che sembra la prossima maggioranza tanto rossa e poco nera che guiderà (chissà per quanto) la Valle d’Aosta. Una prima riunione nel corso della quale sono stati messi in chiaro alcuni punti fermi.

La sanità va al PD, sì per discontinuità e così anche la vice presidenza della Giunta. Un vero e proprio esecutivo di centro-sinistra-sinistra perché serve discontinuità in Valle. Poi il Casinò che deve tornare saldamente nell’orbita gravitazionale di Marguerettaz che così tanto bene ha fatto e, nell’intenzione dei commensali, potrà fare ora che i conti sono fin troppo in ordine.

Vi è poi un terzo elemento, più nascosto che evidente, l’agricoltura invece torna nell’orbita di Jovençan attraverso la figura di Corrado Jordan. Eh sì, una delle famiglie più nobili della Valle ha sponsorizzato pesantemente la new entry in Consiglio Valle e già si conosce quale sarà il nome del suo prossimo segretario particolare, nel puro segno della continuità famigliare.

Ecco svelata la prima formazione di Giunta…

Presidente della Giunta: Renzo Testolin

Finanze: Aurelio Marguerettaz

Opere Pubbliche: Davide Sapinet

Sanità: Jean-Pierre Guichardaz

Istruzione/Cultura: Chiara Minelli

Industria: Antonino Malacrinò

Ambiente: Albert Chatrian

Turismo: Luigi Bertschy

Agricoltura: Corrado Jordan

Ma il vero e grande vincitore di questo primo round è il televisivo Luciano Caveri che balzerebbe alla Presidenza del Consiglio Valle. Un vero e proprio sogno che sembra concretizzarsi per chi è riuscito nella difficile operazione di cannibalizzare l’astuto Elso Gerandin.

Un ufficio di presidenza dal lato della maggioranza fortemente rosso…

Presidente del Consiglio: Luciano Caveri

VicePresidente: Albert Bertin

Segretario: Erika Guichardaz

Chissà cosa ci attende nei prossimi giorni…

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore