/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 12 settembre 2020, 15:00

'Attraverso le Alpi', al Forte di Bard il nuovo progetto fotografico sul presente della montagna

Una delle foto in esposizione al Forte di Bard

Una delle foto in esposizione al Forte di Bard

Si snoda dall’estremo confine occidentale francese a quello orientale sloveno, il contenuto della mostra 'Attraverso le Alpi: un racconto fotografico delle trasformazioni del paesaggio alpino' allestita al Forte di Bard da sabato 19 settembre a domenica 1 novembre. E' composta da 274 scatti selezionati; 10 i territori provinciali coinvolti e indagati a fondo, migliaia di chilometri di percorsi, 12 valli e un proposito: rintracciare i segni, le tracce e i caratteri che servono a raccontare la storia del vasto paesaggio culturale alpino fatto di architetture, linguaggi e usi. E individuare, attraverso le forme dell’abitare, le risorse, le produzioni e i meccanismi di ieri e oggi–segnali e moniti di abbandono e degrado e, all’opposto, esempi di riappropriazione contemporanea.

L'interessante progetto espositivo è promosso da Architetti Arco Alpino-AAA con Urban Reports e il coordinamento dell’Ordine regionale degli Architetti. La mostra, che gode del sostegno del Consiglio Valle, sarà allestita negli spazi dell’opera Mortai del Forte di Bard e sarà inaugurata venerdì 18 settembre, alle ore 18, in contemporanea con altre dieci realtà alpine che hanno condiviso il progetto. All’inaugurazione prenderanno parte lo storico Joseph Rivolin e due membri di Urban Reports, la coordinatrice Viviana Rubbo e il fotografo Alessandro Guida.   "'Attraverso le Alpi' è un viaggio nella montagna contemporanea - si legge in una traccia realizzata dal Forte di Bard - un progetto sperimentale per documentare lo stato attuale del paesaggio alpino. Un racconto dei territori di media montagna, che esplora dieci valli secondarie abitate da piccole comunità la cui sfida quotidiana è aumentare i servizi e la loro qualità, con la tenacia di chi è rimasto. È una narrazione fotografica che svela un territorio estremamente variegato in cui coesistono i più diversi caratteri geologici, climatici e ambientali con una moltitudine di paesaggi antropici".

Quattro le grandi aree tematiche che danno forma al racconto: Le forme dell’abitare, le risorse e la produzione, i meccanismi e il turismo.  

I 274 scatti di Urban Reports provengono dalle strade e dai sentieri di Val Tanaro, Val Chisone, Conca di Saint-Nicolas, Val Sermenza e Val d’Otro, Val Divedro, Valmalenco, Val di Rabbi, Val Martello, e dai territori tra Cadore e Comelico e Val Canale.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore