/ I consigli di nonna Luisa

I consigli di nonna Luisa | 10 settembre 2020, 07:48

Come pubblicizzare in modo efficace un evento nella vostra città

Come pubblicizzare in modo efficace un evento nella vostra città

Secondo il pensiero del filosofo Zygmunt Bauman attualmente stiamo vivendo in quella che si definisce una società liquida. Tale concetto si sposa molto bene con il vivere odierno in ogni tipo di contesto e situazione possibile, incluso naturalmente il mondo della comunicazione, della pubblicità e dei nuovi media con cui ogni giorno dobbiamo confrontarci. Tuttavia alcune regole e schemi sono legati ad aspetti che riguardano principalmente il nostro passato e il background da cui proveniamo, un aspetto che risulta efficace specialmente nel contesto pubblicitario, del digital marketing e della comunicazione in termini generali.

Pensiamo ad esempio al contesto di flyers, locandina evento strumenti e materiale avanzato per fare marketing pubblicitario e per un lavoro di progettazione grafica su scala nazionale. Chi di noi non avrà fatto caso al modello di marketing di aziende come Ceres, Taffo e Mr. Wonderful. Come avrete notato non è importante sapere di che cosa si occupi un’azienda, visto che a livello teorico il coefficiente di fare comunicazione per una impresa di pompe funebri non è certo paragonabile a una sponsorizzazione di un nuovo film o di una serie tv Netflix, la piattaforma di streaming più in voga di questi anni. Tuttavia dietro l’azienda aquilana ci sono dietro dei responsabili di marketing e di immagine che hanno saputo puntare su un modello di comunicazione inusuale e quindi vincente.

Lo stesso si può dire per Ceres, la marca di birra che ha saputo imporsi per via di una strategia di marketing dove è risultato evidente come la bevanda non sia posta al centro della comunicazione, ma faccia più da tramite tra il medium e il veicolo di sponsorizzazione, perfettamente targetizzata. Il lavoro svolto dai responsabili dell’area marketing di Ceres ha evidenziato come la ricerca sul tipo di utenza interessata a questo prodotto sia rivolta principalmente al pubblico dei social media. Ceres è riuscita infatti a veicolare il proprio traffico su una piattaforma ostica come Facebook, creando dei contenuti virali di impatto, originali e capaci di scatenare il nostro immaginario collettivo. Pensiamo ad esempio alle loro pubblicità sponsorizzate durante gli eventi sportivi come il Mondiale di calcio, dove la memoria richiama i trionfi Azzurri di Spagna ’82 e quello più recente del 2006, con la Nazionale di Lippi, che pur partendo come sfavorita riuscì a conquistare il suo quarto titolo di campione del Mondo.

Ceres ha realizzato in questi anni delle campagne marketing efficaci che ora costituiscono un modello di efficienza e lungimiranza che vanno prese come case study da chi prova a imporsi sul mercato del marketing digitale o tradizionale. La cartellonistica odierna e la creazione di locandine per eventi oggi parte da una nuova base, un modello avveniristico da società liquida. Perché il tipo di utenza a cui bisogna puntare è quello di TikTok, delle storie Instagram e delle pagine Facebook di successo. Inutile aggrapparsi al passato e a nostalgie di sorta che a livello di comunicazione di marketing raramente risultano efficienti e quindi vincenti.

Ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore