/ Zona Franca

Zona Franca | 17 agosto 2020, 17:00

L’OPINIONE DI UN LETTORE: Il vero rischio è che il casino…

I creditori hanno il diritto di avere i loro soldi e la Regione non può fare la furba

L’OPINIONE DI UN LETTORE: Il vero rischio è che il casino…

Gentile Direttore, ho letto con interesse, nei giorni scorsi, l’articolo Buon Senso Cercasi 2 incentrato sulle vicende casino. Divertito e preoccupato ho letto oggi l’articolo di Père Joseph che probabilmente ha ragione sulla questione Lefebvre, visto che hanno fatto anche loro ricorso al concordato.

Qualche dubbio ho invece sulla liceità della procedura in quanto è il tribunale di appello che ha dichiarato la revoca e i fornitori sono arrabbiati perché la Regione si è tenuta i loro soldi e invece loro devono rinunciare.

Più in generale credo che nessuno voglia far fallire il casino (almeno spero) però i creditori hanno il diritto di avere i loro soldi e la Regione non può fare la furba, almeno credo sia il senso, ma non conosco e creditori. E’ vero che se il casino fallisce loro prendono tutti loro soldi perché è verosimile che dovranno vendere Billia e Casino e la Regione dovrà mettere il resto. Questo è il vero rischio. Vendere!

Grazie Caro Lettore per l'attenzione ed il contributo al dibattito dal quale oggi oggi sono assenti e silenti i politichini. Ricordo ai lettori e a me le sedute fiume del Consiglio Valle sulla nostra casa da gioco. Ricordo le guerre dei politichini per la nomina dei vertici del casino. Ricordo la giubilazione dell’Au Luca Frigerio che aveva  portato a termine la ristrutturazione. Ricordo le lotte intestine ai partiti e movimenti per tenere le mani sul casino.

Ricordo tante cose e prendo atto che la Regione tace ed è immobile e quindi ha ragione: il rischio fallimento c’è ma forse non se ne rendono conto. E ha ragione Père Joseph quando si chiede: cosa c’è dietro? Chi capisce questi nostri politichini o ne sa di più batta un colpo. Il rischio è che centinaia di famiglie finiscano sul lastrico. pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore