/ CRONACA

CRONACA | 10 agosto 2020, 12:40

Demoskopika, Valle d'Aosta 'fuori' dalle prime 10 regioni italiane per reputazione turistica

Turisti assistono a una désarpa (foto Enrico Romanzi)

Turisti assistono a una désarpa (foto Enrico Romanzi)

Come nel 2019 anche quest'anno, pur segnato dall'emergenza Covid-19, la Valle d'Aosta resta fuori dalla 'top ten' della classifica sulla reputazione turistica delle regioni italiane stilata da Demoskopika. La posizione in classifica della nostra regione per il 2020 è 13esima, come lo scorso anno. Il Trentino-Alto Adige resta in vetta alla classifica delle regioni italiane più apprezzate per offerta e gestione turistica. In particolare, l'indice Regional Tourism Reputation del Trentino è pari a 113,6 punti; a pesare più che positivamente sulla medaglia d'oro della regione del e, il primo posto quale destinazione 'più social d'Italia'.

In seconda posizione la Sicilia che, con 110,9 punti, ha dimostrato, da un lato, di essere la destinazione turistica più ricercata sul web dai consumatori e, dall'altro, di essere la meta turistica preferita dai vacanzieri italiani per il 2020.

Al terzo posto altra new entry dopo la Sicilia: si tratta della Toscana con ben 109,2 punti totalizzati. Un ingresso nel medagliere di Demoskopika ottenuto prioritariamente per aver scalzato il Lazio nella graduatoria del sistema ricettivo più "apprezzato" del Belpaese.
A seguire ci sono Emilia Romagna (104,2 punti), Lazio (102,1), Marche (101,8), Veneto (101,6), Puglia (100,9). Chiudono la top ten Sardegna (100,8) e Basilicata (100,7).

Proprio alla Sardegna spetta il primato della destinazione regionale con la migliore perfomance rispetto al 2019, con un balzo in avanti di ben 9 posizioni nel Regional Tourism Reputation Index: per lei la sesta posizione rispetto alla 18esima dell'anno scorso.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore