/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 21 agosto 2020, 12:45

GIUNTA REGIONALE: IL COMUNICATO

GIUNTA REGIONALE: IL COMUNICATO

La Giunta regionale della Valle d’Aosta si è riunita sotto la Presidenza di Renzo Testolin. Questi i principali provvedimenti adottati:

PRESIDENZA DELLA REGIONE

L’Esecutivo ha sostanzialmente confermato, per l’anno scolastico 2020/2021, gli organici del personale ausiliario delle Istituzioni scolastiche ed educative dipendenti dalla Regione così come stabiliti per l’anno scolastico 2019/2020. La conferma di tali organici tiene in considerazione il potenziamento del personale ausiliario che prevede l'assunzione a tempo determinato di 161 unità da assegnare alle istituzioni scolastiche ed educative dipendenti dalla Regione mediante chiamata pubblica ai Centri per l'impiego le cui procedure sono attualmente in corso.

Il Governo della Regione ha approvato il Progetto Datacenter unico regionale - business continuity e cyber security, per un importo pari a 830 mila euro, nell’ambito del Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 (FESR), individuando quale soggetto programmatore la struttura Sistemi tecnologici, quale beneficiario e attuatore IN.VA. S.p.A. e quale controllore di 1° livello il Segretario Generale della Regione. Contestualmente, la Giunta ha approvato lo schema di Convenzione con IN.VA. S.p.A. per l’attuazione del Progetto. Il Progetto mira a realizzare ulteriori interventi di potenziamento dell’infrastruttura Datacenter unico regionale (infrastruttura già in esercizio volta a migliorare l’efficienza operativa dei settori di competenza della pubblica amministrazione valdostana) in termini di business continuity e cyber security, finalizzati ad aumentare i livelli di sicurezza ed affidabilità dei sistemi informativi.

Le Gouvernement de la Région a octroyé une subvention d’un montant maximum de 2 mille 160 euros en faveur de l’«Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato per la Valle d’Aosta », à titre de concours aux frais pour l’organisation d’initiatives et événements liés à l’Anniversaire du «75° della Liberazione», programmés du 22 août au 2 novembre 2020, aux termes de la loi régionale n. 61/1994.

Considerato che al fine di contrastare gli effetti negativi dell'emergenza da COVID-19 rispetto alle restrizioni poste in essere dalle varie procedure sanitarie relativamente alla possibilità di somministrare alimenti e bevande, i Comuni possono, ai sensi dell’articolo 26 della legge regionale 8/2020, sviluppare progetti “VDA dehors”, trasformando temporaneamente gli spazi pubblici comunali in luoghi di somministrazione di alimenti e bevande al fine di permettere ai titolari di locali pubblici, nel rispetto delle normative vigenti, il ripristino dell'originale offerta commerciale, beneficiando di un contributo sino ad un massimo di 10 mila euro per ogni singolo progetto realizzato, la Giunta regionale, preso atto dei pareri espressi dal Consiglio Permanente degli Enti Locali e dalla Commissione consiliare competente per materia, ha definito i criteri e modalità di erogazione del contributo. La spesa prenotata per la misura è pari a 300 mila euro.

La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 11/1997, ha nominato Michel Luboz in qualità di Amministratore unico in seno all’organo di amministrazione della Società di Servizi Valle d’Aosta S.p.A., per un esercizio sociale, e Marco Saivetto in qualità di Presidente, Veronica Celesia e Giuseppe Gambardella in qualità di Sindaci effettivi, Fabrizio Berti e Giacomo Biancardi in qualità di Sindaci supplenti in seno al collegio sindacale della Società di Servizi Valle d’Aosta S.p.A., per tre esercizi sociali.

FINANZE, ATTIVITÀ PRODUTTIVE E ARTIGIANATO

La Giunta regionale ha approvato la concessione gratuita per 15 anni all’ l’A.S.D. Club des Sports Valtournenche del fabbricato da valorizzare denominato Palestra Villa Panorama, nel Comune di Châtillon, da adibire a palestra, previa realizzazione degli interventi necessari a carico dell’A.S.D. Club des Sports Valtournenche.

Il Governo della Regione, ai sensi della legge regionale 31 marzo 2003, n. 6, ha concesso, in istruttoria valutativa, un mutuo a tasso agevolato per investimenti di 82 mila 500 euro a favore di un’impresa artigiana di Gressan e, in istruttoria automatica, contributi in conto capitale per l’acquisto di macchinari innovativi per un ammontare complessivo di 43 mila 195 euro a un’impresa industriale di Courmayeur e a due imprese artigiane, rispettivamente di Châtillon e di Challand-Saint-Anselme.

La Giunta regionale, ai sensi della deliberazione del Consiglio regionale n. 2625/2007, ha autorizzato Vallée d’Aoste Structure S. a r.l. a insediare, mediante l’utilizzo di procedure conformi alla normativa vigente e, in particolare, alle norme in materia di aiuti di Stato, Poste Italiane S.p.A. nell’immobile situato nel Comune di Saint-Vincent, in via Ponte Romano n. 228, per l’attività contraddistinta dal codice Ateco 53.10 Altre attività postali con obbligo di servizio universale.

L’Esecutivo ha disposto l’acquisizione dell’intera quota di partecipazione posseduta dalla Finaosta S.p.A., in gestione speciale ai sensi della legge regionale 7/2006, nella società Servizi Previdenziali Valle d’Aosta S.p.A., pari al 50% del capitale sociale, al valore nominale di 516,46 euro per azione per un numero di azioni pari a 100, al fine di annoverarla nel portafoglio delle partecipazioni detenute direttamente dalla Regione. L’acquisizione si è resa necessaria al fine di dare applicazione a quanto previsto dal Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (TUSP), il quale prevede che le amministrazioni pubbliche sono tenute ad attuare interventi di razionalizzazione per le partecipazioni detenute in società che, nel triennio precedente, hanno conseguito un fatturato medio non superiore a un milione di euro, condizione in cui si trova la società Servizi Previdenziali Valle d’Aosta S.p.A.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI

La Giunta regionale, visto il parere favorevole della competente Commissione consiliare, ha approvato il documento Criteri e modalità di erogazione dei progetti di cui all’articolo 63, comma 2, della legge regionale 8/2020, finalizzati al reinserimento nel mercato del lavoro.L’Esecutivo ha approvato, a consuntivo, per la stagione invernale 2019/2020, l’intervento a sostegno delle spese per la gestione del servizio di soccorso sulle piste di sci di discesa e la relativa ripartizione fra i gestori o gli incaricati della gestione delle piste, per un impegno di spesa complessivo pari a 3 milioni 220 mila euro, e l’intervento a sostegno delle spese per la gestione del servizio di soccorso sulle piste di sci di fondo e la relativa ripartizione fra i gestori o gli incaricati della gestione delle piste per un impegno di spesa complessivo di 179 mila euro.Il Governo regionale ha approvato la graduatoria definitiva relativa alle iniziative presentate nell’anno 2020 dai gestori delle piste di sci di fondo, ai sensi della legge regionale 18/2008, per il finanziamento di interventi per lo sviluppo dello sci nordico, per una spesa complessiva di 185 mila 77,68 euro. Gli interventi riguardano la ricostruzione delle passerelle sul torrente Saint-Barthélemy (Comune di Nus), l’acquisto di segnaletica e pannelli informativi (Comune di Rhêmes-Notre-Dame) e l’acquisto di un mezzo battipista (Comune di Valsavarenche).

ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI

La Giunta regionale ha approvato la realizzazione del progetto Punto formativo autismo per l’anno scolastico 2020/2021, per una spesa complessiva stimata di 9 mila 500 euro. Il progetto mira a rendere più efficace, oltre che sostenibile dal sistema, la risposta integrata socio-sanitaria, scolastica ed educativa per favorire l’inclusione scolastica e sociale, rafforzare il supporto alla famiglia per renderne maggiormente sostenibile l'impegno e favorire il raggiungimento della migliore autonomia possibile negli ambienti di vita normali.

L’Esecutivo ha approvato il piano dell’offerta formativa per i docenti per l’anno scolastico 2020/2021 per un importo stimato di 475 mila 273,49 euro. Il Governo regionale ha approvato lo schema di contratto di servizio tra la Regione e la Società di servizi Valle d’Aosta S.p.A. relativo all’erogazione del servizio di assistenza e sostegno, anche educativo, agli studenti con disabilità frequentanti le istituzioni scolastiche ed educative della Regione, comprese le scuole secondarie di secondo grado paritarie, per l’anno scolastico 2020/2021, per una spesa complessiva di 5 milioni 955 mila 95,72 euro. Oltre ai 140 operatori di sostegno, è previsto un potenziamento di 20 unità per l’ottimale gestione delle attività di prevenzione e contenimento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 e per far fronte a eventuali necessità nella scuola dell’infanzia fino al termine delle attività educative, fissato al 30 giugno 2021, e per l’assistenza in occasione degli esami di Stato conclusivi dei cicli di istruzione.

La Giunta regionale, a integrazione delle modalità per l’attribuzione, nell’anno accademico 2019/2020, di assegni di studio e di contributi alloggio a favore di studenti iscritti ad atenei della Valle d’Aosta, ha adottato le seguenti misure straordinarie a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che ha interessato la seconda parte dell’anno accademico 2019/2020:Condizioni riservate agli studenti iscritti, nell'anno accademico 2019/2020, al primo anno di tutti i corsi di studio dell’Università della Valle d’Aosta e dell’Istituto musicale pareggiato della Valle d’Aosta – Conservatoire de la Vallée d’Aoste, i quali hanno presentato regolare domanda di assegno di studio e contributo alloggio, per l’a.a. 2019/2020, entro il 31 dicembre 2019:Lo studente che, entro il 10 agosto 2020, non abbia conseguito il numero minimo di crediti di cui all’art. 3 o all’art. 5 dei bandi di concorso sopra citati (assegno di studio e contributo alloggio) potrà utilizzare un bonus Covid-19 nella misura di 6 CFU, ai fini del raggiungimento del requisito di merito.

L’utilizzo del bonus Covid-19 è esteso ai casi in deroga previsti nelle “Note” di cui agli artt. 3 e 5 sopra citati. Gli studenti che utilizzeranno il bonus Covid-19 saranno collocati in apposite graduatorie, ordinate in base all’ISEE Universitario dal più basso al più elevato, rispettivamente per l’assegno di studio e per il contributo alloggio. A parità di ISEEU la posizione in graduatoria è determinata tenendo conto della votazione conseguita all’esame di Stato conclusivo del corso di studio di istruzione secondaria superiore. Gli importi da assegnare, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, dopo la concessione delle provvidenze previste a favore degli studenti in regola con i requisiti stabiliti dai bandi di concorso approvati con la DGR 1468/2019 sono fissati nella misura dell’80% dell’intero importo spettante, rispettivamente, a titolo di assegno di studio e di contributo alloggio, sulla base della fascia ISEEU di appartenenza. Gli studenti presenti nelle graduatorie Covid-19 dell’assegno di studio sono da considerarsi idonei ai fini dell’esonero/rimborso tasse.Lo studente beneficiario della prima rata dell’assegno di studio e del contributo alloggio, ai sensi dell’art. 8, lett. a) dei bandi di concorso sopra citati, non sarà tenuto alla restituzione della stessa, qualora consegua il requisito di merito, di cui all’art. 3 o di cui all’art. 5 dei bandi di concorso, entro il 28 febbraio 2021.Condizioni riservate sia agli studenti iscritti ai primi anni di corso che agli studenti iscritti ad anni successivi al primo, nell'anno accademico 2019/2020, all’Università della Valle d’Aosta e presso l’Istituto musicale pareggiato della Valle d’Aosta – Conservatoire de la Vallée d’Aoste e che hanno presentato regolare domanda di contributo alloggio per l’anno accademico 2019/2020: Lo studente che, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, non è riuscito a maturare il requisito minimo di 9 mesi di contratto/collegio a titolo oneroso di cui all’art. 1 del relativo bando di concorso di cui alla DGR 1468/2019, potrà beneficiare del relativo contributo alloggio a condizione che il numero di mesi di contratto/collegio non sia inferiore a 4. L’importo del contributo alloggio di cui all’art. 9 del suddetto bando di concorso sarà rimodulato proporzionalmente sulla base dei mesi effettivi di canoni/rette regolarmente versati. Qualora lo studente sia presente nella graduatoria Covid-19 del contributo alloggio di cui al punto 1 precedente, l’importo da considerare ai fini delle rimodulazione è quello calcolato sulla base di quanto disposto al terzo comma del punto stesso. (80% dell’intero importo del contributo spettante).Per l’intervento della misura è stata impegnata la somma complessiva di 20 mila euro. Le risorse verranno erogate entro il 31 dicembre 2020.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

La Giunta regionale ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di risanamento del ponte al km 12+700 della strada regionale n. 44 della Valle del Lys, nel Comune di Issime, per un importo complessivo dei lavori di 1 milione 100 mila euro.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI

La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione dell’iniziativa Marché au Fort nelle giornate del 10 e 11 ottobre 2020, per una spesa complessiva di 41 mila 100 euro. L’Esecutivo ha approvato gli interventi archeologici inerenti alla verifica per la realizzazione del fabbricato La Cascina del Castello, nel Comune di Fénis, per la realizzazione, da parte della Fondazione La Cascina del Castello di un centro di apprendimento e d’integrazione sociale e lavorativa (c.d. Farm Community) dedicato a soggetti con disturbi dello spettro autistico, per una spesa presunta complessiva di 15 mila euro.

info Regione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore