/ Elezioni comunali

Elezioni comunali | 05 agosto 2020, 08:32

Elezioni comunali: Aosta 'ecologica e solidale' nel programma di Chiara Giordano candidata sindaca di Adu

Giulio Gasperini è il candidato vicesindaco del Movimento progressista, 'tuteleremo il diritto alla salute, allo studio e al lavoro'

Chiara Giordano e Giulio Gasperini

Chiara Giordano e Giulio Gasperini

"Aosta ha tanti problemi ma non è 'il' problema; Aosta è la città capoluogo che vogliamo vivere a misura di essere umano nel rispetto dell'ambiente, del diritto al lavoro e alla sicurezza, alla salute e alla crescita culturale". Parole di Chiara Giordano, 42enne commerciante aostana la cui candidatura a sindaca di Aosta per le elezioni comunali del prossimo 20 maggio è stata presentata nel pomeriggio di martedì 4 agosto nel parco Ollietti ad Aosta dai vertici del Movimento di sinistra Ambiente Diritti Uguaglianza-Adu ovvero Daria Pulz, Jeanne Cheillon, Alex Glarey e Carola Carpinello.

Con Chiara Giordano, è stato presentato ai giornalisti anche il candidato vicesindaco, il 27enne Giulio Gasperini. "Sentiamo sempre parlare dei quartieri di Aosta come di qualcosa a sé stante - ha detto Giordano - entità nel bene e nel male disgiunte dal resto della città; noi pensiamo invece ad Aosta come un tutt'uno, una sola realtà urbana e sociale che dobbiamo riqualificare sotto molti aspetti: accoglienza, tolleranza, cultura, manutenzione delle aree verdi e degli spazi per i giovani e per gli anziani. C'è tanto da fare e noi vogliamo farlo".

Facendo proprio il pensiero di Daria Pulz, Chiara Giordano ha ricordato che Adu "è nato non per negoziare poltrone e sottogoverni come sta accadendo da mesi in Valle, ma per lottare contro la deriva xenofoba, contro il cinismo rampante, contro chi nasconde smanie di arricchimento personale dietro sbandierati e inquietanti sovranismi. Non trattiamo con chi maltratta il nostro territorio e i suoi abitanti, siamo trasparenti e aperti al dialogo ma con delle obbligate riserve verso chi rappresenta l'opposto dei nostri tre valori fondanti".

Giulio Gasperini ha ribadito che "Ambiente oggi significa sopravvivenza, deve essere difeso perchè è dall'ambiente che possiamo realmente rinascere come comunità"; ha poi sottolineato l'esigenza di salvaguardare "il Diritto alla salute, alla cultura e all'istruzione, alla tutela delle fasce deboli", tramite rapporti "improntati alla sincera uguaglianza sociale e di genere".

Giordano ha poi concluso: "Miriamo a governare Aosta ma non per ambizioni personalistiche o tatticismi ma per reale interesse verso il miglioramento della vita della comunità cittadina e, pertanto, anche di quella valdostana".

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore