/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 05 agosto 2020, 16:33

Pont-Saint-Martin: In cassa quasi 800 mila euro per emergenza Covid e potenziamento sicurezza

Pont-Saint-Martin: In cassa quasi 800 mila euro per emergenza Covid e potenziamento sicurezza

L’approvazione degli equilibri di bilancio, con una variazione al documento finanziario che smuove importi di poco inferiori a  780.000 euro  e permette diversi investimenti, è stato il punto cardine all'ordine del giorno di quello che probabilmente è stato l'ultimo consiglio comunale di Pont-Saint-Martin in questa legislatura.

Nella voce entrate l’utilizzo del 50% dell’extragettito Imu rilasciato dalla Regione, ha generato risorse per investimenti per circa 150.000 euro e oltre 550.000 euro di utilizzo dell’avanzo di bilancio di amministrazione.

Con riferimento all’emergenza Covid-19, la variazione prevede una forte riduzione della Tari (-142.000 euro) con la conferma delle tariffe per le famiglie, con mitigazione pertanto dell’aumento di legge per l’anno 2020, e soprattutto con la forte riduzione della quota variabile della Tari per le attività commerciali.

In particolare, l’Amministrazione Comunale ha deciso di ridurre dell’80% la quota variabile della Tari per le strutture alberghiere, del 50% per tutte le altre attività commerciali ed artigiane, che hanno dovuto subire la chiusura forzata, del 40% per i piccoli esercizi commerciali, che non hanno subito la chiusura e solo del 10% per i supermercati. La distinzione tra piccolo esercizio e grande superficie è legata alla ferma volontà dell’Amministrazione Comunale di aiutare le piccole realtà, che rappresentano l’anima delle nostre comunità, la cui loro presenza è stata inoltre un servizio fondamentale nel periodo massimo dell’epidemia.

Attenzione della Giunta comunale verso il centro storico

 

 

 

Inoltre, sempre con riferimento all’emergenza Covid sono stati stanziati ulteriori risorse (euro 20.000, metà provenienti dalla RAVA e metà di risorse comunali) per il fondo per il sostegno alle famiglie in difficoltà. Il fondo sarà utilizzabile, se necessario, per l’erogazione di nuovi buoni alimentari nel corso dell’anno, quando con la fine della cassaintegrazione e del blocco dei licenziamenti si potrebbero palesare ulteriori situazioni di bisogno.

Per le eventuali spese aggiuntive in spesa corrente, manutenzioni ordinarie e straordinarie piuttosto che investimenti forse necessari in caso di ritorno dell’epidemia in autunno la giunta del sindaco Marco Sucquet ha destinato oltre 260.000 euro.

Con queste misure l’Amministrazione ha dunque voluto preparare la struttura comunale ad un’eventuale nuova emergenza, posto che con le elezioni amministrative a settembre ci saranno dei rallentamenti nell’attività amministrativa e l’impossibilità d’intervento con una nuova variazione di bilancio.

Oltre all’emergenza coronavirus, sono previsti investimenti per oltre 100.000 destinati alla sostituzione e al raddoppio dell’attuale impianto di videosorveglianza. L'impianto, oltre ad utilizzare telecamere di nuova generazione e coprire zone del paese ad oggi scoperte, potrà essere collegato direttamente alla vicina caserma dei carabinieri di Donnas, fornendo un ulteriore supporto alle forze dell’ordine nel controllo del territorio.

Altri 100.000 euro andranno per la sicurezza stradale con la posa di guard rail tra l’abitato di Ivery e Suzey; oltre 100.000 euro per il rifacimento di tratti di fognatura bianca e nera; di 15 mila euro è il contributo al Consorzio di Fabiole per la sistemazione di un tratto stradale consortile e oltre 10.000 euro andranno ai Vigili del fuoco volontari per l’acquisto di attrezzature.

Sono stati inoltre affidati incarichi e lavori per la progettazione di lavori connessi all’efficientamento energetico e sostituzione della centrale termica del Palazzetto dello Sport (euro 25.000), per lo studio di fattibilità per la riqualificazione dei percorsi interni al Borgo di Stigliano inferiore (euro 30.000); per lo studio di fattibilità per il ripristino del canale comunale dai giardini pubblici al canale di Carema.

 

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore