/ CRONACA

CRONACA | 04 agosto 2020, 12:14

Fermato dalla polizia camionista ubriaco in autostrada

Agenti della Polstrada controllano un Tir (foto d'archivio)

Agenti della Polstrada controllano un Tir (foto d'archivio)

Ritiro della patente, denuncia penale e licenziamento in vista per un 43enne camionista bulgaro che domenica 2 agosto si era immesso sull'autostrada A5 Aosta-Torino dopo aver fatto il 'pieno' di alcool.

Una pattuglia della Polstrada, impegnata in controlli ai veicoli pesanti diretti al Traforo del Monte Bianco, ha fermato il veicolo e quando l'autista è sceso gli agenti hanno notato i suoi movimenti rallentati, l'equilibrio instabile e hanno odorato un forte alito di vino. Sottoposto all'etilometro, gli è stato rilevato un tasso alcolemico di 2,53 grammi di alcool per litro di sangue, quando per i camionisti il limite è 0 assoluto.

Il bulgaro rischia un'ammenda da 2.000 a 9.000 euro e l’arresto da otto mesi fino a un anno e mezzo. Oltre alla patente, gli agenti gli hanno anche ritirato le chiavi del Tir, che è stato affidato al soccorso stradale in attesa dell'arrivo di un nuovo autista.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore