/ L'arrière pensée

In Breve

lunedì 10 agosto
lunedì 27 luglio
Segretario a chi?
(h. 08:00)
lunedì 20 luglio
lunedì 06 luglio
lunedì 29 giugno
mercoledì 24 giugno
lunedì 15 giugno
Attenti ai sindaci!
(h. 08:00)

L'arrière pensée | 13 luglio 2020, 08:00

Il piano segreto dei sindaci

L’eliminazione del vincolo di destinazione altro non sia che il primo atto di una commedia di due

Il piano segreto dei sindaci

L’accordo politico, non rispettato anonimamente da alcuni sottoscrittori, sui 300 mila euro a Comune non va proprio giù ai leaders del parlamentino dei sindaci valdostani. La polemica sui vincoli emergenziali posti al contributo dimezzato a 150 mila euro nasconde ben altro.

Eh sì, perché la manifestazione organizzata nel corso di questa settimana e la richiesta di un nuovo Consiglio regionale per disconoscere quanto già approvato, altro non sono che la prima parte della controffensiva che alcuni sindaci, l’attuale giunta in prorogatio e alcuni consiglieri, con la complicità della Presidentessa di nero vestita, intendono attuare.

La questione, infatti, non verte soltanto sul vincolo di destinazione, emerso in sede di contrattazione per la definizione finale del DDL 60, bensì anche sull’importo del contributo finale a ciascun comune. In tanti sindaci e potenziali, e dico potenziali, beneficiari si stavano già facendo i conti in tasca in vista dell’assegnazione dei vari lavori e lavoretti così tanto utili per il rilancio dell’economia locale. Eh sì, la tanto famosa teoria dell’economia circolare elettorale.

Si sa come funziona il mondo.

Le nostre fonti, infatti, confermano che alcuni incontri abbiano fatto seguito alla protesta di mercoledì scorso per parlare, guarda caso, del tesoretto lasciato dalla CVA.

Quarto provvedimento in vista? Chissà, ma quel che sembra è che l’eliminazione del vincolo di destinazione altro non sia che il primo atto di una commedia di due, in cui il secondo sarà la destinazione di una parte degli utili della partecipata agli enti locali, insomma ai sindaci.

Ovviamente il tutto per il bene ultimo della Valle d’Aosta e non di qualche calcolo di breve termine sapendo che settembre è prossimo e vicino. A noi tutti le dovute analisi e considerazioni.

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore