/ ECONOMIA

ECONOMIA | 11 luglio 2020, 10:30

Rischio fallimento Casinò, Cgil VdA preoccupata per destino di oltre 500 lavoratori

Vilma Gaillard, 'come sindacato abbiamo sempre messo in primo piano i lavoratori e il lavoro. Il fallimento della Casa da gioco sarebbe l'ennesima bastonata all'economia valdostana, già in difficoltà'

Vilma Gaillard, segretaria generale Cgil VdA

Vilma Gaillard, segretaria generale Cgil VdA

"In merito al provvedimento della Corte di Appello di Torino, che ha revocato il decreto di ammissione di concordato del Casinò de la Vallée di Saint-Vincent, la preoccupazione è elevata per il destino degli oltre cinquecento dipendenti. Non ci sono però chiari i criteri, visto che il Tribunale di Aosta ha dato l'ok, mentre quello di Torino no".

Lo sostiene Vilma Gaillard, segretaria generale della Cgil Vda, sottolineando che "in questi ultimi anni sono stati numerosi gli sforzi fatti - e ci riferiamo anche ai confronti serrati tra Azienda e organizzazioni sindacali - per cercare di tenere in piedi la Casa da gioco. Quest'ultima notizia di fatto vanifica gli interventi portati avanti finora, facendo riemergere nuovamente l'angoscia tra i lavoratori del Casinò".

Ribadendo che vi sono oltre 500 famiglie che ruotano intorno alla Casa da gioco, la Cgil evidenzia "il segno indelebile" che la chiusura dell'azienda "lascerebbe nella stessa cittadina termale, già decisamente ridimensionata rispetto agli anni degli albori del Casinò de la Vallée".

La Cgil VdA auspica "che si chiarisca in fretta questa vicenda, sperando che la Casa da gioco non fallisca, perché purtroppo chi ne pagherebbe le conseguenze sarebbero nuovamente i tanti lavoratori. Come sindacato abbiamo sempre fatto in modo di mettere al centro la loro tutela".

Intanto lunedì 13 luglio è previsto un incontro tra vertici aziendali e organizzazioni sindacali, che avrà come tema proprio l'analisi delle ripercussioni conseguenti la sentenza della Corte d'Appello di Torino".

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore