/ I consigli di nonna Luisa

I consigli di nonna Luisa | 07 luglio 2020, 09:57

Nasce CoWin Italia, il progetto che lancia un bracciale speciale: "insieme vinciamo"

Le idee sono forti quando diventano reali e nel caso di “COWIN” lo sono diventate attraverso un bracciale che ha il compito di ricordare a tutti, nel quotidiano, un messaggio chiaro e semplice: “TOGETHER WE WIN”

Nasce CoWin Italia, il progetto che lancia un bracciale speciale: "insieme vinciamo"

COWIN ITALIA” non è soltanto una parola inventata ma è un’idea, un messaggio, un augurio che va oltre il semplice significato .“CO” rappresenta l’unione, lo stare insieme, il lottare insieme per un fine ed un ideale comune. “WIN” significa vittoria contro il virus che attanaglia il mondo, contro i pregiudizi e contro le diversità che ci separano

La storia ci insegna che l’individualismo ha sempre dovuto cedere il passo di fronte alla coesione di intenti e di pensiero. Ecco allora nascere il senso di “COWIN”: l’unione fa davvero la forza. “COWIN” deve diventare la parola che simboleggia la voglia di aiutare chi si trova in difficoltà, il vessillo dell’aiuto reciproco che, in modo tangibile e concreto, porta al raggiungimento dei risultati prefissati Insieme... vinciamo!

Le idee sono forti quando diventano reali e nel caso di “COWIN” lo sono diventate attraverso un bracciale che ha il compito di ricordare a tutti, nel quotidiano, un messaggio chiaro e semplice: “TOGETHER WE WIN” perché solo “uniti si vince”. Non a caso abbiamo scelto un bracciale per rappresentare il concetto di unione.

Un circolo perfetto che rappresenta la forza del legame che deve sempre sussistere tra gli essere umani di qualunque razza, età, religione, credo politico, senza distinzioni. Il braccialetto è la sintesi di un’ idea nata durante il periodo forzato di lockdown dove abbiamo realmente imparato che solo uniti avremmo potuto combattere e sconfiggere la pandemia del virus che sta attanagliando il mondo. E finalmente, oggi, qualche risultato comincia a vedersi.

La coesione sociale, gli intenti comuni, il rispetto delle regole sono tutti aspetti che ci hanno reso uniti nei confronti di questo male e che ci stanno aiutando ad uscire da questa brutta parentesi della storia umana. Vorremmo vedere quest’estate tutti gli italiani con al polso questo braccialetto affinché indossandolo e guardandolo potranno dire: tutti noi insieme abbiamo combattuto e combatteremo per vincere sempre di più.

TOGETHER WE WIN

Parte del ricavato ottenuto dalla vendita dei bracciali sarà devoluta in beneficienza: - alle famiglie dei sanitari italiani caduti nella lotta al Covid-19 - alla GSD Foundation Ospedale San Donato Milanese per la ricerca e la cura delle patologie del cuore - alla FPRC di Candiolo per la ricerca contro il cancro. - alla Onlus Maria Madre della Provvidenza, sede di Caselle T.se – Giorgio Valsania Onlus

"Acquistiamo tutti un bracciale “TOGETHER WE WIN” per sostenere il progetto e fare del bene!"

Sul sito COWINITALIA c’è anche l’opportunità di un “ACQUISTO TOGETHER” dove con un unico acquisto di n. 5 bracciali ne verrà regalato 1.

La Onlus Maria Madre della Provvidenza, sede di Caselle T.se – Giorgio Valsania Onlus (Onlus certificata I.I.D.) accompagna e sostiene questo progetto e garantirà che tutte le donazioni ricevute vengano effettivamente consegnate ai destinatari indicati.

Un sistema di controllo sul dashboard del backend, consultabile in ogni momento dagli utenti, fornirà in tempo reale i dati dell’andamento del progetto, permettendo a tutti di verificare la profilazione delle vendite e le conseguenti donazioni. “COWIN” sarà supportato dai principali influencer italiani perché questa vittoria sia di tutti e raggiunga tutti:

"TOGETHER, solo uniti potremo farcela #toghetherwewin. Aiutaci anche tu, aiutiamoci insieme".

TOGETHER WE WIN” è sul sito https://www.cowinitalia.it// e anche sui social:

Facebook: https://www.facebook.com/cowinitalia

Instagram: https://www.instagram.com/cowinitalia/


Ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore