/ L'arrière pensée

In Breve

lunedì 06 luglio
mercoledì 24 giugno
lunedì 15 giugno
Attenti ai sindaci!
(h. 08:00)
lunedì 08 giugno
Nomine bimodali
(h. 08:00)
lunedì 01 giugno
lunedì 25 maggio
martedì 19 maggio
lunedì 11 maggio

L'arrière pensée | 29 giugno 2020, 09:00

La Stella c’è, è in Azione!

La storia è sempre la stessa, la Stella tira il muso, ma poi alla dovuta contropartita vota, eccome se vota!

La Stella c’è, è in Azione!

In molti si sono chiesti quale sia stato il senso delle dichiarazioni del Presidente Prefettissimo in apertura di questo ultimo Consiglio regionale. Che senso avrebbe dire, proprio e soltanto a questo punto, che non si hanno i voti per approvare l’assestamento di bilancio chiedendo all’aula aiuto? 

Non è nuovo il nostro Presidente Prefettissimo a questo tipo di richieste e sembra di vedere quanto già accaduto a gennaio/febbraio con il bilancio. Allo stesso tempo però, nei corridoi del foyer dicono che alla proposta di trovare “una quadra” lo stesso Presidente Prefettissimo, così come i due veri leader della Giunta superstite, hanno chiuso subito la porta. Ma perché?

Certo è l’appoggio, seppur ostico, della sinistra di Impegno civico che sembra tornata nei ranghi al gran completo, chissà in cambio di che cosa. Perché mai come in questo frangente i tre civici si sono ritrovati su vari emendamenti che hanno tra l’altro firmato insieme.

Ma resta il mistero della Stella. Mai come nel corso del lockdown il Presidente della Seconda commissione e il Presidente Prefettissimo sono stati distanti e anche avversari in più di una occasione. La legge 5 nasce da una intesa che la Giunta dei cinque (guarda il caso!) non ha mai apprezzato e la mediazione finale non è stata delle più semplici. Ma oggi, si sa, tutto può succedere e così sembra che nei silenzi e nel linguaggio dei segni, la Stella sia tornata a casa. Tutta una finta alzare i toni e giocare ad “essere diversi”, perché pare che la richiesta di aiuto del Presidente Prefettissimo altro non sia che il pro forma tattico per giustificare poi l’intervento “provvidenziale” della Stella.

La storia è sempre la stessa, la Stella tira il muso, ma poi alla dovuta contropartita vota, eccome se vota!

Il grande architetto, però, questa volta non è il Presidente della Seconda commissione, bensì l’azionista della prima ora Marzi che guarda più in là del momento e spera di poter riunire le forze in vista delle regionali e delle comunali (Aosta sopra ogni cosa) contro la Lega e i suoi alleati.

A questo punto però occorrerà vedere cosa succederà in questa settimana per capire se alla fine l’indiano Marzi riuscirà nel suo intento chiudendo, questa volta, l’ultima partita prima del grande scontro elettorale estivo.

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore