/ ECONOMIA

ECONOMIA | 25 giugno 2020, 10:14

Allarme Confindustria per futuro attività edili

Le conseguenze sarebbero drammatiche anche dal punto di vista occupazionale: senza la ripartenza dei lavori, infatti, le aziende non saranno più in grado di mantenere illivello di occupazioneattuale

Allarme Confindustria per futuro attività edili

La Sezione Edile di Confindustria Valle d’Aosta ha appreso dagli organi di stampa che tra le proposte di modifica del DL 60/2020 è stata avanzata quella di ridurre le risorse destinate, per i lavori pubblici, agli Enti LocaliLa Sezione esprime grande preoccupazione e perplessità, nonché giudica drammaticamente inadeguata questa ipotesi. In un momento di così grave difficoltà, tale manovra affosserebbe l’intero comparto edile, già provato da una crisi decennale.

Le conseguenze sarebbero drammatiche anche dal punto di vista occupazionale: senza la ripartenza dei lavori, infatti, le aziende non saranno più in grado di mantenere illivello di occupazioneattuale.

Confidiamo nella ragionevolezza e nella serietà dei nostri amministratori nel porre in primo piano la ripartenza dell’economia attraverso investimenti volti allo sviluppo e non all’assistenzialismo.

Confindustria Sezione Edili

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore