/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 18 giugno 2020, 18:00

Domani venerdì 19 giugno Sacré-Coeur de Jésus

Iesu et Maria, in vobis confido! «Padre, mi sento indegno della santa comunione. Ne sono indegno!». Risposta: «È vero, non siamo degni di un tal dono; ma altro è accostarsi indegnamente col peccato mortale, altro è non essere degni. Indegni siamo tutti; ma è lui che ci invita, è lui che lo vuole. Umiliamoci e riceviamolo con tutto il cuore pieno d'amore».. (San Pio da Pietrelcina)

Domani venerdì 19 giugno Sacré-Coeur de Jésus

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Venerdì 19 giugno
mattino
Ritiro del Clero (a distanza)

Vescovado - pomeriggio
Udienze

Sabato 20 giugno
Vescovado - mattino
Udienze

Domenica 21 giugno
Monastero Regina Pacis
S. Messa con la Comunità monastica

Lunedì 22 giugno
ore 9.00-12.00
Riunione in video conferenza della Consulta nazionale
dei beni culturali ecclesiastici e dell'edilizia di culto

Martedì 23 giugno
Seminario Maggiore - 9.30-12.00
Riunione del Collegio dei Consultori

Mercoledì 24 giugno
Vescovado - mattino
Udienze

Giovedì 25 giugno
Vescovado- pomeriggio
Udienze

Lunedì 29 giugno
ore 8.30-12.30
Riunione in video conferenza del Comitato CEI per la valutazione
dei progetti di intervento a favore dei beni culturali ecclesiastici e dell'edilizia di culto

Martedì 30 giugno
Vescovado - mattino
Udienze

Le Messager Valdotain ricorda venerdì 19 giugno Sacré-Coeur de Jésus

La Chiesa celebra  Sacro Cuore di Gesù

La preoccupazione del Signore per la pecorella smarrita è ricordata nella liturgia del Sacro Cuore di Gesù. Il buon pastore ha tutto il cuore rivolto alle sue pecore, non a se stesso. Provvede ai loro bisogni, guarisce le loro ferite, le protegge dagli animali selvaggi. Conosce ogni pecora per nome e, quando le porta al pascolo, le chiama una per una. Si preoccupa in modo particolare della pecora che si è smarrita, non risparmiandosi pena alcuna pur di avere la gioia di ritrovarla. Una pecorella smarrita è assolutamente indifesa, può cadere in un fossato o rimanere prigioniera fra i rovi. Proprio allora, però, nel pericolo, essa scopre quanto sia prezioso il suo pastore: dopo il ritrovamento, egli la riporta all’ovile sulle sue spalle con gioia. Se un lupo si avvicina, il buon pastore non fugge, ma, per la sua pecorella, rischierà anche la vita. In questi frangenti si rivela il cuore del buon pastore.

Il sole sorge alle ore 5,28 e tramonta alle ore 21,20

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore