Aosta Capitale - 17 giugno 2020, 18:54

Aosta: Riparte la realizzazione della rete di videosorveglianza

Aosta: Riparte la realizzazione della rete di videosorveglianza

Riparte con la Fase 3 dell'emergenza coronavirus che ha di fatto riaperto i cantieri, il progetto di videosorveglianza ad Aosta, per il quale il Comune stanzierà 96mila 500 euro. Lo ha assicurato il sindaco del capoluogo, Fulvio Centoz, rispondendo oggi in Consiglio comunale a un'interpellanza di Lorenzo Aiello (Fdi), che chiedeva a che punto era lo stato dell'arte del programma "anche alla luce dei recenti danneggiamenti di alcune vetture in diverse zone della città".

Centoz ha sottolineato di aver affidato alla società InVa l'incarico di realizzare i primi interventi in piazza Plouves, dove il cantiere dovrebbe essere avviato di qui a pochi giorni.

La rete di videosorveglianza dovrà poi coinvolgere i giardini e il campo di basket del quartiere Cogne così come la vicina area delle scuole; poi toccherà all’area verde in corso Lancieri, ai parcheggio di fronte al Palaindoor e nell’area sportiva Tzambarlet, l’autostazione di via Carrel, le vie Trottechien e du Verger, passage Folliez, il vicolo tra via Trèves e corso XXVI Febbraio, la piazzetta della chiesa di Santo Stefano, i giardini all’angolo tra via Stevenin e via Bramafam, l’area verde del Ponte di Pietra, via de La Pierre, il quartiere Dora,  viale Europa, via Volontari del Sangue, il sottopasso Mattioda, piazza Caveri, la bocciofila del quartiere Cogne.

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

SU