/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 23 maggio 2020, 08:40

Indice contagio Covid-19 in Valle allo 0,5

PRUDENZA IL CORONAVIRUS E' IN AGGUATO - L'Unità di crisi regionale smentisce i dati diffusi durantre la conferenza stampa dell’Istituto Superiore di Sanità che hanno evidenziato un indice oltre l'1

Indice contagio Covid-19 in Valle allo 0,5

Negli ultimi dieci giorni l'indice Rt di contagio Covid-19 in Valle d'Aosta è tra 0,5 e 0,6. Lo precisa il direttore della Protezione civile e soggetto attuatore dell'emergenza, Pio Porretta, replicando al Presidente dell'Istituto superiore di sanità di Silvio Brusaferro, che ieri ha evidenziato come vi sia stato un innalzamento di oltre l'1  dell'indice Rt per la nostra regione. "Il calcolo è monitorato settimanalmente - spiega Porretta - e anche pochi casi possono produrre una oscillazione rilevante tale da alterare l'andamento delle curve. Ma possiamo senza dubbio affermare che l'indice di contagio Rt è marcatamente sotto l'1".

Brusaferro in occasione della conferenza stampa dell’Istituto Superiore di Sanità ha evidenziato come vi sia stato un innalzamento dell’indice Rt per la Valle, sollevando immediate polemiche. "A livello regionale - si legge nella nota di replica della Presidenza di Giunta - il calcolo dell’indice di contagio Rt viene effettuato e monitorato costantemente attraverso il modello matematico predittivo dell’Università degli Studi di Genova, che la Valle d’Aosta utilizza. In questi ultimi dieci giorni l’indice Rt misura tra lo 0.5 e lo 0.6.

Il calcolo dell’Rt viene infatti monitorato settimanalmente, facendo riferimento ai dati estratti dalla piattaforma COVID-19 della Protezione civile regionale. Come ha evidenziato Brusaferro, riferendosi alla realtà valdostana, una realtà dai piccoli numeri, anche pochi casi possono produrre una oscillazione rilevante tale da alterare l’andamento delle curve".

Nell’ultima settimana ovvero da venerdì 15 maggio a venerdì 22 maggio sono state sottoposte a tampone 1793 persone (pari ad oltre l'1,4 per cento della popolazione in una sola settimana). Di queste soltanto cinque sono risultate positive, lo 0,27% dei verificati. Si precisa inoltre che la Valle d’Aosta è la prima Regione per rapporto persone sottoposte a test e popolazione, con un totale di 10.607 casi testati.

A fronte di questo importante lavoro di screening rivolto principalmente alle persone più ‘’esposte’’ al virus, che ha coinvolto le professioni con più rapporti interpersonali, non vorremmo essere penalizzati proprio per il nostro grande impegno di prevenzione nei confronti della nostra comunità.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore