/ L'arrière pensée

In Breve

lunedì 19 ottobre
lunedì 12 ottobre
domenica 04 ottobre
venerdì 25 settembre
lunedì 07 settembre
CAOS SQUOLA
(h. 09:00)
lunedì 31 agosto

L'arrière pensée | 19 maggio 2020, 09:04

Le condivisioni (in)finite

PRUDENZA IL CORONAVIRUS E' IN AGGUATO - Dove pensano di portarci questi baronetti dello stipendio fisso, delle ferie pagate, dei permessi dovuti che oggi, ridicolizzando la politica e dominando i propri sottoposti

Le condivisioni (in)finite

Non si sono mai viste nell’era repubblicana della Regione così tante condivisioni e momenti di riflessione, dibattito audizione come negli ultimi periodi. Che la politica sia in difficoltà è palese, che la politica sia ostaggio dei signorotti della burocrazia è altrettanto palese.

Ecco quindi in Regione la sfilata telematica di associazioni, categorie, sindacati, gruppi spontanei e rappresentanti di ogni piccolo e grande interesse, una vera e propria piccola Fiera dell’Est. Quello che non manca sono sicuramente le critiche ad organismi pletorici e ripetitivi che ad oggi non hanno dato grandi risposte e restano vincolati all’ordinaria amministrazione.

Ma ha senso quel che sta succedendo? Le risorse seppur consistenti sono meno di quel che è stato chiesto e, soprattutto, di quello che servirà a fine estate, perché la vera ecatombe dobbiamo ancora vederla. Tanto vale allora prendere una decisione netta e fare scelte coraggiose e concrete, votare e darsi da fare per erogare le somme che la gente e le imprese aspettano. Qualcuno non sarà contento comunque.

Una cosa è certa, l’epidemia e la stasi del momento ci stanno dimostrando chiaramente tutti i limiti e le contraddizioni dei vertici dell’amministrazione regionale (e non stiamo parlando dei politici). Un sistema vecchio e farraginoso, un esercito di dirigenti e tanti soggetti che pur avendo vinto (in tutti i sensi in alcuni casi) un concorso non arrivano a capo di problemi banali o che loro stessi si sono creati.

Assurdo è sentir parlare di “lavoro agile” o “data center” regionale, per non parlare di telemedicina. Certo, in una Valle disseminata di cavi e fibra (forse biodegradabile) dove spesso e volentieri una semplice videochiamata risulta impossibile manco fossimo in Congo.

Dove pensano di portarci questi baronetti dello stipendio fisso, delle ferie pagate, dei permessi dovuti che oggi, ridicolizzando la politica e dominando i propri sottoposti, fanno il bello e il cattivo tempo proponendo soluzioni vecchie e comode ad alimentare il proprio sistema di potere, piuttosto che risolvere i problemi di chi a fine mese gli paga lo stipendio

Aiuti di stato, partite iva, autodichiarazioni, modelli unici e cotillons vari altro non sono che i vostri paraventi, scuse per non lavorare usando i politici come scudi verso una società che non può più aspettare. Ricordatevi signori della burocrazia che anche se non siete stati eletti non potete considerarvi immuni da colpe per quello che sta succedendo.

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore