/ Aosta Capitale

Aosta Capitale | 12 maggio 2020, 15:47

Aosta: In barba al Covid-19 si faranno 'giocAosta' e 'Strade del cinema'

PRUDENZA IL CORONAVIRUS E' IN AGGUATO - Da lei proposta a marzo durante un Consiglio comunale, la vicesindaca Antonella Marcoz rilancia l'idea di trasformare piazza Chanoux in uno 'spazio dehors' per i ristoranti cittadini

Antonella Marcoz

Antonella Marcoz

Il Coronavirus ha ucciso tanto, ma non tutto. Almeno due importanti e ormai tradizionali manifestazioni estive aostane si svolgeranno regolarmente, anche se quasi certamente in forma contenuta per le misure di prevenzione dal contagio. Si tratta di 'giocAosta' e di 'Strade del cinema', appuntamenti ludico-culturali che negli anni hanno riscosso un successo crescente tra residenti e turisti e ai quali Antonella Marcoz, vicesindaco del capoluogo, proprio non vuole rinunciare: "Così come vorrei anche mantenere nella programmazione estiva altre manifestazioni magari di tono minore ma importanti per il rilancio turistico ed economico del capoluogo - precisa Marcoz - ad oggi ho dovuto annullare forzatamente la Festa della Musica perchè si sarebbe dovuta svolgere il 21 giugno, una data davvero troppo ravvicinata. Ma per il resto, conto di non dover stravolgere troppo il cartellone, peraltro già privo di importanti appuntamenti regionali".

Tra questi la Foire d'été e l'Atelier des Métiers che si tengono ogni anno in piazza Chanoux, ma proprio la circostanza di una piazza 'libera' da eventi così importanti permette alla vicesindaco di rilanciare un'idea da lei stessa proposta per la prima volta a marzo, durante un Consiglio comunale: "Trasformiamo il 'salotto buono' del capoluogo in uno spazio-dehors per i ristoranti cittadini - dichiara Antonella Marcoz -  consentendo ai titolari dei locali di allestire i loro dehors in piazza Chanoux a titolo eccezionalmente gratuito. Una risposta concreta alla richiesta di aiuto di tanti esercenti locali, che si può realizzare con la volontà di tutti. Nei prossimi giorni potremmo elaborare un piano in tal senso, conto di ricevere suggerimenti e proposte anche dai cittadini. Dobbiamo lavorare in grande sinergia, possiamo farcela".

L'evento 'giocAosta', organizzato dall'Associazione Aosta Iacta Est di Davide Jaccod con il sostegno del Comune, della Regione e della Fondazione Crt, trasforma la città per tre giorni in una ludoteca a cielo aperto; lo scorso anno ha superato le 25 mila presenze, forte del lavoro di oltre 300 volontari e del contributo di 29 tra partner tecnici e case editrici.
Il cuore dell’iniziativa resta piazza Chanoux, che ospita la più grande ludoteca d’Italia in prestito gratuito: sono infatti più di mille giochi in scatola i protagonisti di uno spazio di gioco che lo scorso anno era stato allestito su più di 200 tavoli distribuiti tra le piazze, i portici del Municipio e altri 20 luoghi del centro storico, tra cui un nuovo padiglione in piazza Narbonne destinato agli autori di giochi, ai tornei e alle escape room in scatola.

Dopo una pausa di cinque anni, il Festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo 'Strade del Cinema' era tornato ad Aosta nell'agosto del 2019. Presenta un programma tratto da film, documentari, sperimentazioni visive prodotto negli anni a cavallo tra la fine dell’800 e i primi trent’anni del ‘900, accompagnato dall'esibizione musicale di artisti locali e non. 

patrizio gabetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore