/ Eccellenze Valdostane

Eccellenze Valdostane | 23 aprile 2020, 17:33

Medaglia di Bronzo Al World Brandy Awards Brandy René de Challant Levi

RESTIAMO A CASA - Il World Brandy Awards è il più importante concorso organizzato a livello internazionale in Inghilterra, in cui vengono degustati i migliori brandy al mondo divisi per stile

Medaglia di Bronzo Al World Brandy Awards  Brandy René de Challant Levi

La distilleria Levi ha ricevuto la Medaglia di Bronzo nella categoria brandy invecchiati 2-3 anni. Tra i giudici che compongono il panel dei World Brandy Awards vi sono giornalisti internazionali di spicco, rivenditori specializzati di bevande ed esperti del settore.

Il Brandy René de Challant è l’ultimo arrivato in casa Levi, e si rifà a una leggenda che ha radici lontane nel tempo.

Si narra infatti che, nel 1559, notti buie e tempestose tormentassero il Ducato di Aosta: le truppe del Re di Francia accerchiavano la Valle e l’occupazione era ormai imminente.

Tuttavia, un giovane nobile, René, conte di Challant, barone di Aymavilles, signore di Châtillon, Ussel, Saint-Marcel, Graines, Verrès, grazie al suo talento diplomatico riuscì ad evitare il peggio e a far ritirare le truppe di Re Enrico II.La Distilleria Levi oggi gli dedica questo Brandy, distillato a Quart con un alambicco discontinuo a bagnomaria. Ottenuto a partire da uve di Chardonnay e Cornalin coltivate in Valle d’Aosta dall’Azienda Agricola Rosset Terroir, il distillato viene poi invecchiato per più di 12 mesi in tonneaux di rovere nella barricaia Guglielmo Levi.

La confezione si arricchisce di un’insolita cravatta in legno, con lo stemma di René de Challant: questo prezioso oggetto di artigianato locale, prodotto in collaborazione con Les Amis du bois di Introd, contribuisce a radicare ancora di più nel territorio questo brandy. 

Una bottiglia che restituisce l’affascinante magia dell’antico mestiere del “grapat”: racchiudere in una bottiglia il sapore della tradizione dell’azienda Levi e della natura della Valle d’Aosta.

red. eco.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore